Quantcast

“Occit’amo” in Valle Varaita tra musica dei Pirenei e percussioni del fondatore dei Mau Mau

Da venerdì 30 luglio a domenica 1° agosto sette appuntamenti a Melle, Rossana e Valmala (Busca)

Da venerdì 30 luglio a domenica 1° agosto appuntamento in valle Varaita con il festival “Occit’amo”. Nel quarto fine settimana della rassegna sono in calendario 7 eventi, tra i quali spiccano i concerti di Robert Matta con il quartetto vocale femminile Daunas de còr e Eric Mathieu (venerdì 30 luglio a Melle, ore 21,30), della Teres Aoutes String Band con Tatè Nsongan,  percussionista e storico membro fondatore dei Mau Mau (sabato 31 luglio a Rossana, ore 21.30), di Bordons de l’esprit, gruppo che propone musica sacra in lingua occitana (domenica 1° agosto al Santuario di Valmala, ore 18). Tutti gli appuntamenti del weekend sono a partecipazione gratuita, ma le prenotazioni sono obbligatorie per garantire il distanziamento interpersonale. La rassegna, che coniuga musica, cultura, enogastronomia, escursionismo, tradizione occitana e racconto dei territori, prosegue da giovedì 5 luglio a domenica 8 agosto nelle valli Po-Bronda e Infernotto. Il calendario è pubblicato sul sito www.occitamo.it, dove è possibile acquistare i biglietti per gli eventi a pagamento.

Venerdì 30 luglio “Occit’amo” fa tappa a Melle, dove si tengono quattro eventi presso l’ala comunale di piazza Marconi.

Alle ore 14.30 torna l’appuntamento con Pluf!, il gioco che racconta le Terres Monviso attraverso giochi, intrattenimenti musicali, indovinelli legati al territorio. Un’ora di divertimento e di apprendimento dedicato a famiglie con bambini con età compresa tra i 6 e i 10 anni, a cura de La Fabbrica dei Suoni. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria al numero 0175.567840/1.

Alle ore 15.30 appuntamento con Destacha la dança, il ballo distanziato con l’insegnante Daniela Mandrile. La danza è uno degli elementi principali di “Occit’amo” e le lezioni di ballo a distanza, proposte già durante la scorsa edizione del festival hanno permesso di superare in modo innovativo e creativo, e in totale sicurezza, i limiti imposti dalla pandemia. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria al numero 339.7950104.

Alle ore 18 si tiene la conferenza Dante, il volgare e la musica nella Divina Commedia, a cura di Espaci Occitan e con Rosella Pellerino. L’appuntamento fa parte degli eventi organizzati per ricordare il settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri e fa parte dei cicli di incontri Dante e la lingua d’òc e Dante nelle terre del Monviso. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria al numero 0171.904075.

Alle ore 21.30 concerto di Robert Matta, uno dei più importanti liutai occitani – i suoi strumenti artigianali sono popolari tra i musicisti professionisti di tutto il mondo – che torna in valle Varaita e propone il suo nuovo progetto musicale nel quale la sua samponha, una cornamusa polifonica tipica delle zone pirenaice del Béarn e della Bigorre, accompagna il quartetto vocale femminile Daunas de còr, attivo dal 2005 e specializzato nelle polifonie dei Pirenei e in lingua occitana. Con loro anche Eric Mathieu al flauto e al tamburello. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria sul sito www.occitamo.it.