Quantcast

Noemi e il concerto della ripartenza per Limone Piemonte

"Una serata che vuol esser simbolo di rinascita, dopo l'alluvione e il covid abbiamo veramente bisogno di ripartire" sono state le parole del sindaco Massimo Riberi

Limone Piemonte. È stato un successo il concerto di Noemi, la cantante romana, che, alla sua terza data del tour, ha fatto tappa a Limone Piemonte facendo registrare il tutto esaurito in poche ore.

Noemi limone piemonte

Il concerto è stato organizzato dai fratelli Chiarlo ed era una tappa itinerante dell’Anima Festival che nasce a Cervere ma ormai va a spasso per la provincia.

A salire sul palco dopo i fratelli patron dell’evento il sindaco di Limone Piemonte, Massimo Riberi: “Grazie agli ideatori dell’Anima Festival di Limone Piemonte che ci hanno seguito passo passo e tutto il personale che ha lavorato per la realizzazione dell’evento senza i quali non avremmo potuto organizzare questa bellissima serata. Questo é il concerto della ripartenza e della rinascita dopo l’alluvione e il covid abbiamo veramente bisogno di ripartire.”

Ed ecco poi arrivare l’attesa protagonista della serata che ha aperto il concerto con il brano di Sanremo “Glicine”.

“Senza pubblico è un pò dura, a Sanremo l’ho provato. Sono contentissima di esser qui questa sera con il mio nuovo disco Metamorfosi che racconta il percorso dei miei ultimi 2/3 anni di vita anche se l’ultimo anno e mezzo ci ha cambiati un pò tutti” sono state le parole di Noemi dopo la prima esibizione.

Una Noemi in veste anche ironica che ha intrattenuto il pubblico “ridotto”, per le limitazioni dovute al Covid-19, a 700 spettatori e ha regalato due ore di canzoni.

A fine serata Noemi nel ringraziare il pubblico per l’accoglienza ha concesso il bis del tormentone estivo Makumba e di Glicine.