Quantcast

Lunedì 2 agosto a Cuneo si commemora il Porajmos, lo sterminio nazista di Rom e Sinti

Dal 2019 la data del 2 agosto è stata inserita dal Comune di Cuneo tra le celebrazioni fondamentali dell'anno, seguendo la richiesta dell'UE e provvedimenti di paesi come Polonia, Croazia, Repubblica Ceca, Ucraina e Lituania.

Il 2 agosto si commemorano le vittime del Porajmos, lo sterminio dei Rom e dei Sinti compiuto dai Nazisti e dai loro alleati durante la seconda guerra mondiale. La data è stata scelta per ricordare la notte tra il 2 ed il 3 agosto 1944 nella quale 2987 Rom, soprattutto donne, bambini e anziani, furono uccisi nel lager delle famiglie zingare del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Il 2 agosto è stato scelto da Polonia, Croazia, Repubblica Ceca, Ucraina e Lituania. Il 15 aprile 2015 il Parlamento Europeo ha dichiarato che si “dovrebbe istituire una giornata per la commemorazione delle vittime del genocidio dei rom durante la Seconda guerra mondiale”.

Il 22 luglio 2019, con la deliberazione n. 49, il Consiglio Comunale della Città di Cuneo ha approvato la proposta di  “inserire la data del 2 agosto, ricorrenza del Porajmos, nel programma annuale del Comune di Cuneo delle iniziative per la commemorazione degli eventi che ad opera del regime nazi-fascista hanno segnato tragicamente la storia del nostro Paese durante la seconda guerra mondiale, affinché possa costituire un elemento di verità e di memoria per tutta la popolazione e di chiedere al Parlamento italiano di assumere ufficialmente tale data per la celebrazione del Porajmos, come già realizzato in Spagna a partire dal 2016 per iniziativa del Governo di quel Paese.”