Quantcast

Investimenti: quali opportunità con il trading cfd per chi inizia a operare sui mercati?

Più informazioni su

    Uno dei principali problemi del trading online consiste nel fatto che determinati asset di successo risultano di fatto quasi inaccessibili per la stragrande maggioranza degli investitori. Quando infatti un particolare bene dimostra di essere solido e redditizio, il suo valore tende a schizzare alle stelle, rendendo la compravendita diretta un miraggio per tutti coloro che non dispongano di un budget adeguato. I mercati sono pieni di azioni con un valore nominale di migliaia di dollari, per non parlare poi delle materie prime pregiate o delle criptovalute: asset apprezzati da praticamente tutta la comunità finanziaria, che però, a conti fatti, spesso e volentieri risultato appannaggio di pochissimi. Va però sottolineato come, al giorno d’oggi, esistono diverse alternative all’acquisto o alla vendita diretta di titoli, valute o materie prime come, ad esempio, i Contratti Per Differenza.

    Dove investire in cdf

    Capital.com rappresenta una delle opzioni più apprezzate quando si tratta di investimento in CDF. Questo broker consente di accedere a una quantità impressionate di mercati, consentendo ad esempio di accedere a oltre 230 criptovalute e/o cross criptovalutari, tra cui diverse realtà emergenti pronte a esplodere. 

    Capital.com è un broker regolamentato e sicuro, che vanta ben due licenze ufficiali a tutela dei propri utenti: da una parte la licenza FCA, dall’altra la licenza CySEC. FCA è una licenza rilasciata dall’autorità britannica ed è una delle più importanti e restrittive del mondo; CySEC è invece una licenza cipriota, che però presenta competenza europea e dunque offre grande protezione anche agli investitori italiani. Insomma, Capital.com è un broker che offre molti vantaggi e, inoltre, è la piattaforma perfetta per iniziare a investire in Contratti Per Differenza (per approfondimenti leggi la recensione di migliorbrokerforex.net).

    Come funzionano i cfd

    Arrivati a questo punto è sicuramente utile spiegare in maniera più dettagliata cosa siano i Contratti Per Differenza e quale sia il loro funzionamento. I CFD sono particolarmente apprezzati sia per la loro “democraticità” che per la loro semplicità d’uso, per non parlare del fatto che con questo strumento, in teoria, è possibile guadagnare anche nel caso in cui il bene su cui si investe perda valore.

    Si tratta di particolari contratti che vengono istituiti tra un investitore e una parte esterna (spesso e volentieri si tratta di un broker). Nel contratto le due parti si impegnano attorno a un asset a scelta (un’azione, una valuta, una materia prima ecc.), considerando la sua valutazione sia al momento dell’apertura del CFD che a quello della sua chiusura. Le parti si impegnano a scambiare la differenza di valore che si creerà attorno all’asset in questione: attraverso i Contratti Per Differenza dunque un trader ha la possibilità di guadagnare attraverso le fluttuazioni del mercato, evitando però di dovere comprare un qualsiasi bene in maniera diretta. 

    Ecco dunque spiegato come mai questo strumento finanziario sia particolarmente apprezzato da tutti coloro che non hanno un budget sufficiente ad acquistare asset caratterizzati da un valore nominale elevato. A questo va aggiunto che i CFD, nella maggior parte dei casi, non prevedono commissioni per il broker, ma non solo: infatti il trader ha addirittura la possibilità di guadagnare anche nel caso in cui l’asset che ha sottoscritto perda volte. Tutto sta nel prevedere correttamente il suo andamento futuro e, ovviamente, nel mettere tutto nero su bianco all’interno del Contratto Per Differenza siglato. 

    Più informazioni su