Quantcast

Green pass, cosa cambia dal 6 agosto

Le decisioni prese dal consiglio dei ministri comunicate ieri, giovedì 22 luglio, in una conferenza stampa

Dal 6 agosto servirà il Green pass per accedere a bar e ristoranti (ma solo se si mangia e beve al chiuso seduti al tavolo) oltre che per palestre, cinema, teatri, musei, stadi e palazzetti per eventi sportivi o concerti.

Per averlo basterà una sola dose o il tampone negativo. È quanto emerso dalla conferenza stampa del premier Mario Draghi a Palazzo Chigi.

Segue un breve riepilogo:
Bar e ristoranti
Il green pass dovrà essere esibito al bar e al ristorante per sedersi, se la consumazione avverrà all’interno del locale. Non all’aperto né per la consumazione al bancone.

Palestre, cinema, teatri e musei
Anche per andare ad allenarsi in palestra, per guardare un film al cinema, assistere a uno spettacolo in teatro o visitare una mostra o un museo servirà il Green Pass a partire dal 5 agosto. Servirà anche per piscine, centri termali e fiere.

Stadi e concerti
Negli stadi e ai concerti solo con green pass.

Discoteche
Le discoteche che resteranno chiuse, anche in zona bianca.

Treni, aerei, bus
Obbligo vaccinale fuori dal dl: tutto rimandato.

Cambiano i parametri anche per le zone, facciamo un pó di chiarezza.

Zona gialla
Il limite tra la zona bianca e la zona gialla sarà stabilito dalla percentuale di occupazione dei posti letto disponibili che si aggiunge al criterio dell’incidenza che resta fissato in 50 casi ogni 100 mila abitanti. L’indicazione della cabina di regia è fissare il limite al 10% per le terapie intensive e al 15% per i reparti ordinari.

Zona arancione
Per passare in zona arancione le soglie sono state fissate al 20% di occupazione dei posti disponibili per le terapie intensive e al 30% per le aree mediche.

Zona rossa
Si entrerà in zona rossa quando le terapie intensive saranno piene più del 30% e i reparti ordinari più del 40%.

Infine è stato prorogato o stato di emergenza fino al 31 dicembre 2021.