Quantcast

Domani sera protagonista a Lagnasco lo straordinario alpinista Simone Moro

Lo scalatore bergamasco è l’unico al mondo ad aver raggiunto le vette di quattro ottomila in inverno. Oltre a lui il weekend nel saluzzese proporrà altri eventi imperdibili come il racconto dei Mondiali del 1982 da parte di Federico Buffa.

Da mercoledì 14 a domenica 18 luglio appuntamento nella pianura saluzzese con il festival “Occit’amo”. Nel secondo fine settimana della rassegna sono in calendario l’incontro con l’alpinista Simone Moro (giovedì 15 luglio a Lagnasco alle ore 21,30, in collaborazione con Nuovi Mondi Festival e Borgate dal Vivo; ingresso 15 euro); il reading Italia Mundial di Federico Buffa (venerdì 16 luglio a Saluzzo alle ore 21,30, in collaborazione con il festival Borgate dal Vivo; ingresso 15 e 10 euro) e altri 7 eventi a Moretta, Verzuolo, Brossasco in valle Varaita e a Castellar nel Comune di Saluzzo. La rassegna, che coniuga musica, cultura, enogastronomia, escursionismo, tradizione occitana e racconto dei territori, proseguirà quindi da giovedì 22 a domenica 25 luglio in valle Maira. Il calendario è pubblicato sul sito www.occitamo.it, dove è possibile acquistare i biglietti per gli eventi a pagamento o prenotarsi per partecipare agli eventi gratuiti garantendo il distanziamento interpersonale.

Giovedì 15 luglio alle ore 21,30 nella cornice dei Castelli Tapparelli d’Azeglio di Lagnasco incontro con l’alpinista Simone Moro che racconta la sua avventura sportiva e umana. Sulla vetta di otto dei quattordici Ottomila del pianeta e quattro volte in cima all’Everest, Moro è l’unico alpinista della storia ad avere raggiunto quattro cime di 8.000 metri in completa stagione invernale. È pilota di elicottero specializzato nel soccorso in Himalaya e ha scritto cinque libri tradotti in diverse lingue. L’appuntamento si tiene in collaborazione con Nuovi Mondi Festival e Borgate dal Vivo. Il biglietto di ingresso, acquistabile in prevendita su www.mailticket.it o direttamente la sera dell’evento, ha un costo di 15 euro.

Venerdì 16 luglio alle ore 21,30 nell’arena estiva dell’ex Caserma Musso di Saluzzo (piazza Montebello 1) il giornalista, telecronista sportivo e scrittore Federico Buffa presenta ‘Italia Mundial’. Nell’anno degli Europei di calcio posticipati a causa della pandemia, Buffa torna a parlare della storia sportiva che unì l’Italia all’inizio degli Anni Ottanta, la vittoria al Campionato mondiale di calcio di Spagna nel 1982. Con lui, l’accompagnamento musicale del maestro Alessandro Nidi al pianoforte e tante immagini in bianco e nero ma nessun gol e nessuna azione, che saranno invece lasciate alla fantasia del pubblico. L’appuntamento si tiene in collaborazione con il festival Borgate dal Vivo. Il biglietto di ingresso, acquistabile in prevendita su www.vivaticket.it e www.borgatedalvivo.it o direttamente la sera dell’evento, ha un costo intero di 15 euro, ridotto di 10 euro.

Sabato 17 luglio sono in programma tre eventi, uno a Brossasco in valle Varaita e due a Moretta.

Alle ore 17.30 appuntamento nel giardino del Santuario della Beata Vergine del Pilone di Moretta con Destacha la dança, il ballo distanziato con l’insegnante Daniela Mandrile. La danza è uno degli elementi principali di Occit’amo e le lezioni di ballo a distanza, proposte già durante la scorsa edizione del festival hanno permesso di superare in modo innovativo e creativo, e in totale sicurezza, i limiti imposti dalla pandemia. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria al numero 339.7950104.

Alle ore 18 presso Segnavia – Porta di Valle di Brossasco vene inaugurata A due passi, una mostra fotografica di Daniele Boffelli nella quale sono protagoniste le montagne della “Granda”, con un occhio particolare rivolto alle Terres Monviso. L’autore, intrecciando paesaggi montani a due passi da casa nostra e momenti di vita, propone uno sguardo su luoghi poco antropizzati e di grande bellezza, che possono rappresentare un punto di riferimento per il turismo sostenibile nel panorama alpino italiano. L’inaugurazione è accompagnata dalla musica di Roby Avena; nel corso del pomeriggio Daniele Boffelli propone una visita guidata alle sue fotografie, che resteranno in esposizione fino a domenica 12 settembre (mostra visitabile in orario di apertura di Segnavia – Porta di Valle, tutti i giorni a parte il lunedì a luglio e settembre ore 7-19). Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria sul sito www.occitamo.it.

Alle ore 21.30 in piazza del Comune a Moretta appuntamento con il Cinecamper, in collaborazione con Associazione Kosmoki – Nuovi Mondi Festival, e con la proiezione all’aperto del documentario ‘In questo mondo’ di Anna Kauber. Il film racconta la vicenda di alcune donne che si dedicano alla pastorizia, che vivono spesso sole ma pienamente coinvolte nelle attività sociali ed economiche della comunità in cui vivono. I legami di amicizia e affetto che si creano diventano la linea narrativa che introduce alle motivazioni delle protagoniste, alle difficoltà incontrate e alle soddisfazioni ricavate. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria sul sito www.occitamo.it.

Domenica 18 luglio si chiude il fine settimana di Occit’amo nella pianura saluzzese con tre appuntamenti: uno a Castellar e due a Verzuolo in Palazzo Drago.

Alle ore 10 dalla Parrocchiale di Castellar, nel comune di Saluzzo, parte la prima escursione di Occit’amo per tutti, un ciclo di camminate accessibili a tutti alla scoperta delle Terre del Monviso e dei tesori della Diocesi di Saluzzo. L’escursione condurrà i partecipanti fino alla cappella campestre di San Ponzio per poi ritornare alla Parrocchiale, dove sarà donato ai partecipanti un piccolo assaggio delle prelibatezze preparate e confezionate da “I Galeotti di Voci Erranti” del carcere Morandi di Saluzzo. L’appuntamento si tiene in collaborazione con Consorzio Monviso Solidale, Officina Monviso, Diocesi di Saluzzo e Voci Erranti. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria sul sito www.occitamo.it.

Alle ore 17 presso il centro polifunzionale di Palazzo Drago di Verzuolo, il giornalista Marco Stolfo e Fredo Valla dialogano su ‘L’Occitania incontra il Friuli Venezia Giulia – le minoranze linguistiche’.

Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria sul sito www.occitamo.it.

Alle ore 18 aperitivo in musica con Lj Bogianen, gruppo di musica folk rap in piemontese che propone con il suo ultimo lavoro musicale una riflessione sulle identità culturali locali, che vanno scomparendo per lasciare il posto ad un villaggio globale sempre più standardizzato. Partendo da un momento identitario piemontese fin dal nome – la leggenda vuole che il termina “bogianen” sia nato alla battaglia dell’Assietta del 19 luglio 1747, dove il comandante dei piemontesi ordinò ai suoi soldati di non muoversi, “bogè nen”, risollevandone il morale e vincendo la battaglia contro il nemico francese che era numericamente superiore – il gruppo vuole promuovere la cultura piemontese anche al di fuori della regione. Partecipazione gratuita, prenotazione obbligatoria sul sito www.occitamo.it.