Quantcast

Consiglio provinciale, variazioni di bilancio e nuovo Collegio dei revisori dei conti

Approvato anche il Piano provinciale degli interventi in materia di diritto allo studio 2021

Il presidente della Provincia Federico Borgna ha presieduto il Consiglio provinciale di lunedì 12 lunedì. Ak primo punto all’ordine del giorno l’approvazione unanime di una variazione di bilancio dell’esercizio 2021, assunta in via d’urgenza, che prevede il recepimento di due contributi. Il primo di 45.666 euro rappresenta il saldo del contributo regionale (anno 2018) concesso a titolo di risarcimento danni arrecati dalla fauna selvatica alle produzioni agricole. Il secondo, invece, molto consistente perché pari a 911.864 euro, arriva dalla società Gse Gestore Servizi Elettrici ed è destinato al finanziamento degli interventi complementari di adeguamento normativo e sismico e di efficientamento energetico dell’Istituto superiore “Umberto I”, sezione associata Ipa “Barbero” di Grinzane Cavour. Come precisato dal consigliere delegato Giorgio Lerda, la prima variazione ha determinato anche una variazione al programma triennale dei Lavori pubblici per il completamento dell’intervento dello stesso istituto scolastico di Grinzane Cavour.

I lavori sono proseguiti con la nomina unanime dei componenti del nuovo Collegio dei Revisori dei conti, in scadenza. Il presidente Borgna ha ricordato che oltre ai due membri sorteggiati dalla Prefettura, Walter Rotondaro e Aurora Manavella, è ora possibile nominare quale presidente del Collegio un terzo membro. E’ stata individuata Claudia Calandra, in considerazione della professionalità acquisita e dell’esperienza maturata nel corso degli anni. Il nuovo Collegio dei Revisori dei conti della Provincia di Cuneo entrerà in servizio dal 15 settembre 2021 fino al 14 settembre 2024.

Una declassificazione stradale approvata dal Consiglio provinciale permetterà al comune di Racconigi di acquisire il tratto di 600 metri della strada provinciale 30 tra piazza Carlo Alberto e la rotonda di innesto sulla “tangenziale ovest”. Come ha precisato il vice presidente Flavio Manavella, il tratto non è più rispondente alle caratteristiche proprie delle strade provinciali e interessa esclusivamente il concentrico cittadino.

Infine, il Consiglio ha dato via libera unanime al Piano provinciale degli interventi in materia di diritto allo studio 2021 (leggere regionale 28 del 2007) per attivare i finanziamenti nazionali tramite la Regione relativi ad interventi che sostengono il diritto all’istruzione e la formazione, a partire dalla scuola dell’infanzia e fino alle scuole superiori. La quota prevista di circa 1,9 milioni di euro (sempre più ridotta negli anni) sarà utilizzata esclusivamente per interventi di integrazione scolastica degli alunni disabili o con esigenze educative speciali così ripartita. Sarà data priorità agli allievi disabili del secondo ciclo per 1,4 milioni di euro e, a seguire, agli allievi disabili del primo ciclo (500 mila euro ai Comuni per trasporto alunni).