Quantcast

“Comune sostiene ripristino ferrovia Cuneo-Nizza. Anche Regione faccia sua parte”

Silvia Cina e Ivano Martinetti (Movimento 5 Stelle): "Palazzo Lascaris si attivi per valorizzare questa straordinaria infrastruttura che unisce il nostro territorio con la Francia e la Liguria"

“Approvato in Consiglio comunale a Cuneo l’ordine del giorno, a prima firma Silvia Cina, per la valorizzazione della linea ferroviaria Cuneo – Nizza – Ventimiglia. Il documento impegna la Giunta comunale a chiedere alla Regione Piemonte di sviluppare un programma di attività celebrative degli anniversari di cui in premessa e di promozione culturale e di sviluppo della linea ferroviaria. L’atto prevede inoltre la richiesta di – accelerare il processo di accordo con le Autorità francesi per il ripristino della diramazione Breil Ventimiglia, verificare con urgenza la possibilità di potenziamento del servizio ferroviario passeggeri sulla linea Cuneo – Limone – Ventimiglia e sviluppare una proposta progettuale di futuro incremento del servizio ferroviario sia in ambito turistico che giornaliero al fine di potenziare i collegamenti internazionali e tra le Regioni Piemonte e Liguria” scrivono in una nota i pentastellati Silvia Cina (consigliere comunale a Cuneo) e Ivano Martinetti (consigliere regionale).

“Siamo molto soddisfatti per l’approvazione dell’ordine del giorno – commenta Silvia Cina – abbiamo contribuito a sensibilizzare l’amministrazione su questo tema, determinando una presa di posizione importante a sostegno della linea ferroviaria. L’atto menziona anche l’importanza di tre imminenti anniversari che interessano l’infrastruttura: i 130 dall’inaugurazione della stazione di Limone Piemonte, che cadono quest’anno; i 75 anni dalla ricostruzione post bellica, nel 2022 ed i 100 anni dalla completa realizzazione, nel 2028. Queste celebrazioni potranno contribuire a tenere alto il livello di attenzione su questa ferrovia così importante per il territorio”

“Il voto del Consiglio comunale di Cuneo è senz’altro un segnale positivo – aggiunge Ivano Martinetti – ora tocca alla Regione Piemonte attivarsi per valorizzare questa straordinaria infrastruttura che unisce il nostro territorio con la Francia e la Liguria. Siamo ancora in attesa della votazione di un analogo ordine del giorno in Consiglio regionale”.