Quantcast

Boves, concluso con successo il progetto scolastico “Di tutti i colori”

Il progetto estivo ha visto protagonisti i bambini dei plessi scolastici di Boves, Fontanelle e Rivoira, raccogliendo l’entusiasmo e la soddisfazione di ragazzi e famiglie.

Le scuole primarie dei plessi di Boves, Fontanelle e Rivoira hanno da poco concluso il progetto «Di tutti i colori – Piano estate 2021». Un’iniziativa quanto mai felice per gli alunni che vi hanno preso parte, che ha coinvolto i ragazzi in tantissime attività tra sport, arte, giochi e divertimento in compagnia.

Occhi entusiasti che lasciano immaginare i sorrisi sotto le mascherine, risate, chiacchiere…a scuola e a spasso per Boves tra un’attività e l’altra… “Che bella una scuola così!”, “Mi sono proprio divertito!”, “Domani lo rifacciamo?”: ecco i commenti a caldo dei bambini che hanno partecipato al piano estate “Di tutti i colori”. E davvero nella settimana dal 21 al 25 giugno ne sono state fatte di tutti i colori: dalla drammatizzazione di storie al baseball, dall’arte alla musica, dallo storytelling (“raccontar storie”) al basket, dal laboratorio di falegnameria al wing tsun, alle letture in biblioteca, ai laboratori sui nostri talenti. Circa centoquaranta alunni hanno potuto sperimentare le attività che negli ultimi due anni scolastici erano state sospese a causa dell’emergenza sanitaria.

Certamente il grande successo del progetto deriva dalla somma di tanti fattori. Anzitutto le famiglie hanno aderito in numero decisamente superiore ad ogni aspettativa, dimostrando grande fiducia nella proposta della scuola. Vi è stato, poi, un enorme lavoro di squadra da parte degli insegnanti coinvolti: la progettazione è stata scrupolosa e ha potuto garantire a tutti un ventaglio di esperienze formative e diversificate. Ognuno ha messo in campo le proprie competenze e, con grande disponibilità, ha lavorato andando oltre la propria classe ed il proprio plesso di appartenenza. I gruppi, infatti, erano a classi aperte ed eterogenei per età, dalla seconda alla quarta elementare: si è sperimentata una vera comunità educante, con bambini ed insegnanti che non avevano mai lavorato insieme, tuttavia da subito si è respirato un clima accogliente e di grande collaborazione tra tutti. È stato un progetto assolutamente inclusivo: in ogni plesso, infatti, erano presenti bambini diversamente abili, che hanno partecipato in modo attivo alle varie proposte, seguiti anche dagli assistenti alle autonomie messi a disposizione dal Comune di Boves. Inoltre la scuola si è messa in rete con diverse realtà del territorio che, a titolo gratuito, hanno garantito laboratori ed attività. A questo proposito è doveroso ringraziare la Biblioteca Civica, le Scuole Tecniche San Carlo, la Città dei Talenti, le associazioni sportive di Baseball, Basket, Wing tsun.

La scuola è un luogo ri-creativo per eccellenza, perché genera continuamente relazioni, apprendimenti, desiderio di conoscere e di comprendere la realtà. Sicuramente i bambini e gli insegnanti durante questo piano estate hanno sperimentato la creazione di nuovi legami e di apprendimenti veicolati tramite quei canali che hanno dato modo a tutti di esprimersi e di entrare in relazione con gli altri.

E’ stata una settimana molto ricca e piena di vita, me la ricorderò a lungo!”, afferma una giovane insegnante alla fine della settimana. “Ho vissuto questa settimana quasi come un sogno…”, risponde un’altra. Certamente i colori di queste giornate hanno segnato ogni attimo della settimana trascorsa insieme e rimarranno a lungo nel cuore di tutti i partecipanti!