Quantcast

Beinette ha il suo Postamat. Il sindaco Busciglio: “gioia e soddisfazione” foto

"Si tratta di un servizio fortemente richiesto dall'amministrazione comunale e spesso sollecitato dalla cittadinanza" spiega il primo cittadino beinettese

Beinette. Nella mattinata di oggi (lunedì 19 luglio) presso l’ufficio postale di via Vittorio Veneto 3 è stato inaugurato il nuovo Postamat. Oltre al sindaco Lorenzo Busciglio, per Poste Italiane erano presenti la Responsabile della Filiale di Cuneo, Alessandra Mazza, il Responsabile Risorse Umane, Roberto Alciati e la Direttrice di Beinette, Linda Pasin.

“L’attivazione del Postamat – spiega il sindaco Busciglio – è un servizio molto importante per la nostra cittadinanza e non solo. A Beinette sono dunque ora attivi 4 ATM (tre bancari e uno postale) a conferma che il nostro comune è un centro dotato di servizi per la cittadinanza. Ricordo che si tratta di un servizio che è stato richiesto fortemente dall’amministrazione comunale, sollecitata molte volte dai cittadini per le code che spesso si formavano nel nostro ufficio postale, riferimento importante per i cittadini beinettesi e dei comuni limitrofi che vengono da noi per i servizi offerti. Quindi registriamo con gioia e soddisfazione questo nuovo servizio e ringraziamo la direttrice Alessandra Mazza che segue gli uffici postali del Cuneese per la collaborazione che ha dimostrato sollecitando i vertici di Poste Italiane affinchè avvenisse questa importante attivazione”.

Disponibile sette giorni su sette ed in funzione 24 ore su 24, l’ATM Postamat  consente di effettuare operazioni di prelievo di denaro contante, interrogazioni su saldo e lista dei movimenti, ricariche telefoniche e di carte Postepay, accanto al pagamento delle principali utenze e dei bollettini di conto corrente postale. Il nuovo Postamat di ultima generazione può essere utilizzato dai correntisti BancoPosta titolari di carta Postamat-Maestro e dai titolari di carte di credito dei maggiori circuiti internazionali, oltre che dai possessori di carte Postepay. Lo sportello è anche dotato di monitor digitale ad elevata luminosità e di dispositivi di sicurezza innovativi, tra i quali una soluzione anti-skimming capace di prevenire la clonazione di carte di credito e un sistema di macchiatura delle banconote.

“L’installazione è parte del programma di impegni assunti da Poste Italiane – si legge in una nota – per i Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti ed è coerente con la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e con l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate. Questa iniziativa segna una nuova tappa nel dialogo e nel confronto e avvicina ancora di più Poste Italiane al territorio, lungo un percorso fatto di impegni reali, investimenti e opportunità concrete, al servizio della crescita economica e sociale del Paese. L’iniziativa è coerente con i principi ESG sull’ambiente, il sociale e il governo di impresa, rispettati dalle aziende socialmente responsabili, che contribuiscono allo sviluppo sostenibile del Paese”.