Quantcast

Spazzamondo, 15 mila partecipanti totali nei 165 Comuni, 30 tonnellate di rifiuti raccolti

I risultati definitivi di “Spazzamondo. Cittadini attivi per l’ambiente”, tenutosi lo scorso 5 giugno, che premia i 9 Comuni con maggiore partecipazione

15 mila partecipanti totali nei 165 Comuni che hanno preso parte all’iniziativa, 30 tonnellate di rifiuti raccolti in 8 mila sacchetti, con un risparmio complessivo di circa 40 tonnellate di CO2: questi i risultati principali di “Spazzamondo. Cittadini attivi per l’ambiente”, l’iniziativa di raccolta di rifiuti promossa dalla Fondazione CRC lo scorso 5 giugno, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente e in collaborazione con il Coordinamento Provinciale della Protezione Civile Cuneo, Anci Piemonte, Uncem e Cooperativa Erica −. A fronte dei dati sulla partecipazione, sono stati inoltre individuati i 9 Comuni, suddivisi in base al numero di abitanti, che hanno avuto la maggiore partecipazione e a cui la Fondazione CRC assegna premi per progetti di recupero e restituzione alla comunità di un’area verde:

– Fascia A (Comuni con oltre 3 mila abitanti)

1. Comune di Savigliano: 4.000 euro

2. Comune di Cuneo: 2.000 euro

3. Comune di Revello: 1.000 euro

 

– Fascia B (Comuni tra 500 e 3 mila abitanti)

1. Comune di Rifreddo: 4.000 euro

2. Comune di Monticello d’Alba: 2.000 euro

3. Comune di Frabosa Sottana: 1.000 euro

 

– Fascia C (Comuni con meno di 500 abitanti)

1. Comune di Feisoglio: 4.000 euro

2. Comune di Niella Belbo: 2.000 euro

3. Comune di Castelletto Uzzone: 1.000 euro

 

“La partecipazione a Spazzamondo − iniziativa possibile grazie alla preziosa collaborazione del Coordinamento Provinciale della Protezione Civile, di Anci Piemonte, Uncem e Cooperativa Erica − ci ha davvero sorpreso.

Il numero di Comuni coinvolti, dei cittadini che hanno partecipato attivamente, anche attraverso associazioni ed enti che hanno promosso in prima persona l’adesione, e la quantità di rifiuti recuperati testimoniano quanto la capacità di attivare le comunità, su temi di grande interesse come la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente, sia fondamentale oggi e possa diventare sempre più centrale anche in futuro” commenta Ezio Raviola, vice Presidente della Fondazione CRC. “Sabato 5 giugno la provincia è stata invasa da un pacifico esercito di magliette arancioni, di ogni età, impegnato a rendere l’ambiente in cui viviamo migliore: un messaggio davvero incoraggiante che ci ha convinto a pensare già a una nuova edizione di Spazzamondo e a rafforzare le iniziative su questi temi”.