Quantcast

Padre e figlio cuneesi conquistano il podio alla tappa regionale del campionato Nazionale Pizza in tour 2021 foto

Ad Alassio Giuseppe e Filippo De Lucia hanno conquistato il primo e secondo posto nella categoria della Pizza Napoletana

Lunedì 7 giugno il pizzaiolo cuneese Giuseppe De Lucia ha preso parte ad un’altra tappa regionale del campionato Nazionale Pizza in tour 2021.

La competizione si è svolta ad Alassio, in Liguria, direttamente sul mare. Non è mancato il pubblico siccome la prova si è svolta all’aperto.

“Ho voluto partecipare ad un’altra tappa pur essendo già qualificato alla finalissima di luglio conquistata nella tappa del Piemonte – ha raccontato Giuseppe a Cuneo24 – ma testardo come sono, ho voluto riprovarci in altre categorie, tipo quella della pizza Napoletana che è il mio cavallo di battaglia e il mio vero simbolo di appartenenza e del mio locale.”

La grande novità riguarda però Filippo De Lucia, il figlio 15enne di Giuseppe al suo esordio nelle competizioni.

“In realtà – spiega papà Giuseppe – sono mesi che mi chiedeva di partecipare alle gare ma da padre super protettivo gli ho sempre setto no. Stavolta mi ha convinto, l’ho visto pronto e carico.

Una ventina gli iscritti provenienti da tutta Italia. Giuseppe ha preso parte a quattro gare, Filippo a una.

De Lucia senior non si è smentito riuscendo a conquistare il podio in ogni categoria. Ha conquistato un terzo posto nella categoria degli impasti alternativi, proponendo una pizza nuova ed esclusiva che presto arriverà nella sua pizzeria, un secondo posto nella categoria di pizza classica, un primo posto nelle gare di abilità essendo il pizzaiolo più veloce ed infine, il premio a cui teneva di più, il primo posto nella categoria di Pizza Napoletana, quindi vincendo la tappa come migliore Pizza Napoletana proposta per la Regione Liguria.

Ma non è finita qui infatti Filippo De Lucia ha voluto anche lui prendere parte alla categoria della Pizza Napoletana e nonostante fosse il suo esordio ha conquistato il secondo posto proprio alle spalle del papà, con la sua pizza, i suoi prodotti e il suo impasto.

“Aver fatto un podio in famiglia è stato davvero un sogno. Filippo pur avendo solo 15 anni è molto bravo, è una promessa per il mondo dell’arte Bianca, forse la cosa deve anche preoccuparmi!” ci ha confidato.