Quantcast

L’Ecomuseo Terra del Castelmagno partecipa alla settimana del paesaggio degli ecomusei

Da lunedì 21 a venerdì 25 la Rete EcoMusei Italiani – EMI propone una serie di webinar per riflettere sul ruolo degli ecomusei italiani nella cura del paesaggio

L’Ecomuseo Terra del Castelmagno parteciperà alla Settimana del Paesaggio degli Ecomusei Italiani in programma da lunedì 21 a venerdì 25 giugno. L’iniziativa, curata dalla Rete EcoMusei Italiani – EMI nell’ambito di una rassegna di proposte di carattere nazionale in occasione dei cinquant’anni dall’istituzione dei primi ecomusei, si articolerà in una serie di webinar che costituiranno il primo passo di una riflessione sul ruolo che gli ecomusei rivestono per la cura del paesaggio nel nostro Paese.

Dopo l’apertura dei lavori, prevista per le ore 17 di lunedì 21, da martedì 22 a venerdì 25 si susseguiranno una serie di webinar che presenteranno l’universo di buone pratiche degli ecomusei italiani dalle Alpi al Mediterraneo, secondo gli approcci che le diverse condizioni socioeconomiche impongono ai rispettivi territori, nell’intento di favorire lo sviluppo di reti di cooperazione e di scambio tra queste. Si inizierà martedì 22 con il tema ‘Paesaggio è benessere’ (ore 17) per proseguire mercoledì 23 con gli appuntamenti ‘Paesaggio è resilienza’ (ore 10) e ‘Paesaggio è partecipazione’ (ore 14). Giovedì 24 sarà la volta di ‘Paesaggio è diversità’ (ore 14) e ‘Paesaggio è filiere corte ed economia circolare’ (ore 17), appuntamento che vedrà tra i protagonisti anche l’Ecomuseo Terra del Castelmagno. Il webinar si aprirà con un intervento dal titolo ‘Produzione e trasformazione’ a cura dell’Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo; a seguire l’Ecomuseo del Paesaggio di Parabiago proporrà una riflessione sul tema ‘Economia circolare e produzione sostenibile’, mentre con l’Ecomuseo del Casentino si tratterà il tema di certificazioni e alleanze. L’Ecomuseo del Paesaggio Orvietano proporrà un intervento sul tema della distribuzione e della vendita e a chiudere le danze sarà l’Ecomuseo Terra del Castelmagno con un intervento sulla comunicazione e l’interpretazione. La coordinatrice dell’Ecomuseo Barbara Barberis, l’antropologa Gaia Cottino e il documentarista Andrea Fantino tracceranno una panoramica sulle buone pratiche territoriali di valorizzazione delle produzioni tipiche locali promosse dall’Ecomuseo. Venerdì 25 alle ore 17 chiusura dei lavori con l’appuntamento ‘Paesaggio è trasmissione’.

Nel corso dei webinar, che saranno trasmessi sulla pagina Facebook della Rete EcoMusei Italiani – EMI (https://www.facebook.com/Ecomuseiitaliani), saranno presentate alcune video testimonianze inerenti i singoli temi prodotti da tutti i soggetti che operano per la cura del paesaggio a livello nazionale e raccolte tramite una call for video submissions aperta tra il primo aprile e il 10 giugno.

Tra le iniziative della Rete EcoMusei Italiani – EMI in arrivo nei prossimi mesi per i cinquant’anni dall’istituzione dei primi ecomusei si segnalano la Festa degli ecomusei che verrà celebrata il 3 settembre con un flash mob online e tre tavole rotonde in programma il 30 settembre, il 20 ottobre e il 26 novembre; per maggiori dettagli è possibile visitare il sito web https://sites.google.com/view/ecomuseiitaliani/home.