Quantcast

Il Piemonte è pronto alla ripresa del turismo

Operatori e agenzie di viaggi in visita a Bra e Fossano con Fiavet Piemonte

Più informazioni su

Una delegazione di quindici tra agenti di viaggi e tour operator piemontesi ha visitato le città di Bra e Fossano, con il tour organizzato da Fiavet Piemonte, associazione regionale della Federazione Italiana Agenti di  Viaggi e Turismo aderente a Confcommercio. Con l’obiettivo dichiarato di “ripartire dal turismo di prossimità, un turismo semplice, piacevole, in tutta sicurezza”.

Una delegazione di quindici tra agenti di viaggi e tour operator piemontesi ha visitato le città di Bra e Fossano, grazie al tour organizzato da Fiavet Piemonte, associazione regionale della Federazione Italiana Agenti di  Viaggi e Turismo aderente a Confcommercio. Hanno collaborato all’iniziativa Igor Giulilano, titolare di Fashion Travel di Bra, e Valeria Mosca per la piattaforma BookingPiemonte.com.

Ad accogliere la delegazione di operatori, guidata da Gabriella Aires, presidente di Fiavet Piemonte, sono stati il sindaco di Fossano Dario Tallone con Giancarlo Fruttero, presidente dell’Ascom; Simona Giaccardi, presidente del consiglio comunale, l’Assessore al turismo Donatella Rattalino. A Bra ha fatto gl onori di casa il sindaco Giovanni Fogliato con il vice sindaco e assessore al turismo Biagio Conterno e Lugi Barbero, direttore dell’Ascom di Bra.

Le città delle meraviglie

Il tour è il quinto di una serie che ha visitato altrettante città piemontesi con l’obiettivo dichiarato di preparare la ripresa a partire dal turismo di prossimità: “Si tratta di collaborare tra noi operatori – spiega Gabriella Aires  per far ripartire alberghi e ricettività in generale, ma anche le imprese dell’enogastronomia e tutte quelle attive nella filiera del turismo. Che fin qui ci hanno sostenuti con vero entusiasmo, insieme alle istituzioni e alle Ascom che ovunque hanno supportato l’organizzazione dei nostri tour. I nostri colleghi agenti di viaggio e tour operator hanno scoperto meraviglie e gioielli inaspettati nelle città del Piemonte, che sapranno proporre ai loro clienti per una ripresa del turismo facile, piacevole e in tutta sicurezza».

Il percorso studiato da Igor Giuliano ha offerto infatti agli operatori tour guidati di entrambe le città – con Gabriella Tesio a Fossano e Mattia Savigliano a Bra – la visita dell’hotel 5 stelle Palazzo Righini di Fossano, con la splendida chiesa sconsacrata dedicata agli eventi; del Castello degli Acaia e della Chiesa della SS.Trinità, accolti da una rappresentanza della Confraternita dei Battuti Rossi; quindi l’interessante sosta a Pollenzo, all’Università di Scienze Gastronomiche  per un aperitivo e l’incontro con Michele Rumiz di Slow Food. Quindi il pranzo al ristorante Badellino di Bra e la chiusura in bellezza all’Hotel e alle Cantine Ascheri, accolti per la visita dalla signora Cristina Ascheri, e per la degustazione con i vini Ascheri e la salsicia di Bra e il bellissimo blues dei ragazzi della Fondazione Fossano Musica.

Più informazioni su