Quantcast

I Titans Clouds nella storia del cheerleading italiano foto

I ragazzi si sono esibiti nella categoria Unfield adaptive e special abilities totalizzando un punteggio di 176 pari a un 8

Ieri, mercoledì 2 giugno, si sono svolti i campionati nazionali di Cheerleading a Verona.

Per il gruppo di ragazzi diversamente abili dell’associazione Le Nuvole sono stati due giorni molto importanti, indimenticabili.

Ci racconta Isabella, fondatrice e presidente del gruppo: “I ragazzi si sono esibiti nella categoria Unfield adaptive e special abilities totalizzando un punteggio di 176 pari a un 8. Un punteggio altissimo dato da una giuria di esperti. Questa categoria se non ci fossero stati i “Titans Clouds” non sarebbe esistita, con ieri (ndr 2 giugno) sono entrati nella storia del cheerleading italiano.

L’esercizio eseguito era formato da due parti: la prima è il cheer che si fa con megafoni, pons e cartelli e serve per incitare le persone, la seconda invece con le alzate.

Continua Isabella: “E’ stata un’emozione fortissima il poter calcare la pedana e poi vedere la gente intorno partecipe che applaudiva. Il salire sul palco dentro allo stadio Bentegodi di Verona per alzare la coppa dei numeri uno è stato mozzafiato.”

I ringraziamenti vanno a chi ha creduto in questo progetto Grazie a chi ha permesso tutto ciò credendo in noi, in particolar modo a Simone Villa responsabile della palestra Titans e i coach Carola e Giacomo ed i ragazzi che si sono impegnati infinitamente facendo anche due allenamenti a settimana” conclude Isabella.

Ora si pensa al prossimo obiettivo, rappresentare l’Italia negli Stati Uniti ad Orlando ad aprile dell’anno prossimo. Ma questo non è l’unico progetto in corso, il gruppo sta infatti lavorando per un’altra esclusiva: far diventare i ragazzi de Le Nuvole i primi sommelier diversamente abili.