Quantcast

Fossano, in corso la due giorni di vaccinazione dedicata ai volontari della Protezione Civile foto

Nella sede del Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Cuneo sono al lavoro un totale di 16 medici e 16 infermieri volontari distribuiti su 4 turni e coadiuvati dal personale amministrativo; opereranno inoltre circa 30 volontari per la gestione logistica del Presidio

Fossano. Si sta svolgendo da ieri, sabato 12 giugno, il secondo appuntamento per la vaccinazione dei volontari della Protezione Civile del cuneese ospitata all’interno della sede di Fossano del Coordinamento Territoriale del Volontariato di Protezione Civile di Cuneo.

Circa 880 volontari avrebbero dovuto ricevere la seconda dose del vaccino AstraZeneca tra sabato 12 e domenica 13 giugno 2021, completando così il ciclo vaccinale, ma a causa delle decisioni delle ultime ore, la somministrazione è stata sospesa per tutte le persone con meno di 60 anni. I volontari, così come i cittadini, cui è stata annullato l’appuntamento, riceveranno una nuova prenotazione direttamente dall’ASL di competenza. Di conseguenza, in questi due giorni nella sede di Fossano sono attesi soltanto i volontari nati nel 1961 e anni precedenti, che abbiano già compiuto o compiranno i 60 anni nel corso del 2021.

In questi due giorni, nella struttura allestita presso la sede di Fossano, sono al lavoro un totale di 16 medici e 16 infermieri volontari distribuiti su 4 turni e coadiuvati dal personale amministrativo; opereranno inoltre circa 30 volontari per la gestione logistica del Presidio.

Da lunedì il sito tornerà ad essere disponibile esclusivamente per la vaccinazione dei cittadini. Dall’aprile scorso, infatti, nell’hub in sede sono stati vaccinati oltre 12.000 cittadini dai medici di famiglia del fossanese. A fianco del personale sanitario, i nostri volontari prestano quotidianamente servizio per garantire il corretto funzionamento della struttura e il rispetto delle norme igienico-sanitarie e anti-contagio.