Quantcast

È partita l’estate ragazzi del Granda Canoa Club di Cuneo

Sette settimane all’insegna dello sport, del divertimento e delle emozioni a Gaiola in Regione Stiera, nella splendida cornice e nelle limpide acque della Valle Stura.

Emozione è la parola chiave dell’estate ragazzi dell’a.s.d. Granda Canoa Club iniziata domenica 13 Giugno e che andrà avanti fino a venerdì 30 Luglio. Sette settimane di sport, natura, avventura e amicizia a Gaiola in Regione Stiera, nella bellissima e lussureggiante Valle Stura.

I bambini possono scegliere se fermarsi a dormire, nelle tende monoposto messe a disposizione dall’associazione, o ritornare a casa la sera, ma ciò che contraddistingue questo progetto che è stato supportato dalla Fondazione CRC e che è stato scelto dal CONI come Educamp e da Decathlon Italia come Summer Camp Decathlon è il tema dell’emozione.

Vivere 6 giorni senza i genitori, tuffarsi nelle rapide di Stura, navigare su canoe in acqua mossa, avventurarsi nei boschi a caccia di tracce ma anche solo lavare i piatti, apparecchiare, sparecchiare, provare ad essere indipendenti sono tutte emozioni che i bambini devono imparare a gestire e che possono essere un forte motivo di ansia.

Il Team del Granda Canoa Club, propone tutte queste attività, con l’ausilio di un percorso di mindfulness che aiuta i bambini a comprendere, elaborare e vivere positivamente questa macedonia di emozioni. Il compito di Michela Cesano, la psicologa del gruppo e Marco Vetri, laureando in psicologia, è quello di insegnare ai bambini che ogni emozione va sfruttata per vivere a pieno ogni esperienza della vita.

La nostra vita è fatta di emozioni” ci spiega Michela “ma se impariamo a riconoscerle e ad integrarle nell’esperienza che stiamo vivendo, sicuramente saranno utili anche loro, potranno diventare un punto di forza ed ogni situazione ci sembrerà più facile. Insegnare ai bambini a gestire le emozioni è fondamentale per fornirgli quella consapevolezza che, oggi durante questa esperienza di estate ragazzi, ma soprattutto quando saranno grandi, potrà aiutarli ad affrontare piccole o grandi novità in tutte le sfere della loro vita!”.

La prima settimana si è conclusa e non è mancata la commozione dei bambini nel dover lasciare gli amici conosciuti al camp e del Team per un debutto che è stato meraviglioso.