Quantcast

Busca, inaugurata la nuova ala coperta in frazione a San Barnaba

Un'opera realizzata dal Comune insieme con il comitato di frazione: queste associazioni svolgono un importante ruolo sociale di presidio e coesione del territorio

E’ stata inaugurata venerdì scorso, 11 giugno, la nuova ala coperta a servizio del campo sportivo di frazione San Barnaba. La semplice cerimonia si è tenuta in occasione della festa frazionale, con il taglio del nastro da parte del sindaco, Marco Gallo: “In questi anni stiamo portando avanti una serie di interventi nelle frazioni – ha detto  – coinvolgendo  i comitati, che svolgono un importante ruolo sociale di presidio e coesione del territorio, con l’obiettivo di riqualificare le aree frazionali in quanto luoghi importanti di aggregazione e socialità”.

Ad introdurre la serata la assessora Lucia Rosso, rappresentante di zona, che insieme con il comitato frazionale ha seguito l’iter  dell’intervento. Presenti anche gli assessori Ezio Donadio e Diego Bressi.  “La realizzazione di questa ala – ha detto  Rosso – risponde a una richiesta del comitato frazionale, con cui è stata stipulata una convenzione per la manutenzione di tutta l’area verde. Ringraziamo tutti i volontari che sono stati coinvolti, a cominciare dal presidente del comitato, Cristian Giordano”.

“Ringraziamo l’amministrazione comunale – ha detto Giordano – che ci ha permesso di realizzare questa ala a servizio dei frazionisti: speriamo di poterne usufruire il prima possibile. Ringraziamo tutti in volontari e in modo particolare la ditta Ceaglio e figli”.

L’intervento è stato curato dai volontari del comitato di frazione ed è stato possibile grazie  alla convenzione, della durata di nove anni,  sottoscritta con il Comune.  In base all’accordo si prevede da parte del comitato l’impegno alla manutenzione ordinaria dell’area dove sorge l’ala che è  composta anche  da giochi di bocce, un ricovero attrezzi, un campetto da calcio per allenamento, al pagamento delle spese per le utenze e al 25% della spesa  dei lavori straordinari con fondi propri, mentre il restante costo è a carico del Comune. Per l’ala coperta, il Comune ha elargito un contributo straordinario di 15.000 euro.

Stipulando diverse convenzioni con associazioni di volontariato e i comitati frazionali, il Comune assicura  il suo sostegno all’associazionismo locale e assegna i relativi contributi legandoli a determinati scopi, individuati fra quelli proposti e ritenuti più opportuni per la collettività e supera la formula degli interventi a pioggia, coinvolgendo i soci nella co-gestione del patrimonio comunale e della progettualità a medio e lungo temine.