Quantcast

Alba, presentato il variegato programma degli eventi estivi “Estate ad Alba”

Una lunga estate, ricca di grandi eventi, spettacoli, concerti, incontri… è quella che sta per iniziare in città!

Più informazioni su

Estate ad Alba è il variegato programma estivo del 2021, pensato per tanti pubblici diversi, che l’Amministrazione comunale, attraverso gli assessorati alla Cultura e al Turismo, eventi e manifestazioni, ha organizzato in stretta collaborazione con il Centro Studi Beppe Fenoglio, numerose associazioni cittadine e realtà del territorio.

Estate ad Alba vuole anche essere un invito a venire o a restare in città per godere di proposte coinvolgenti per tutti i gusti e per tutte le età.

Gli appuntamenti si susseguiranno per tutta l’estate fino a metà settembre e spazieranno dall’arte al cinema, dal teatro alle letture, fino all’arte di strada, agli incontri per i giovani e alla fotografia, componendo così un quadro colorato e multiforme.

Si inizia venerdì 18 giugno con l’apertura dell’Alba Music Festival presso l’auditorium della Fondazione Ferrero. Il consueto appuntamento con la musica classica e tutte le sue sfumature si è spostato, quest’anno, da maggio a giugno, mantenendo il suo spirito itinerante e muovendosi dalla Chiesa della Maddalena a quella del San Domenico, passando per la Chiesa di San Giuseppe, il Teatro Sociale e la sala Beppe Fenoglio. Dopo l’inaugurazione del 18 giugno, il Festival proseguirà con concerti la mattina, il pomeriggio e la sera, fino al 27 giugno per poi tornare dal 3 all’8 agosto.

            A metà giugno riprendono le letture animate del ciclo “Una storia tira l’altra… nei quartieri” curate dalla Biblioteca civica “G. Ferrero” nell’ambito del progetto Nati per Leggere Piemonte che ha il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo.

            Fino a metà settembre, tutti i martedì e i giovedì, le storie raccontate da attori professionisti raggiungeranno i quartieri cittadini (Piave, Moretta, viale Masera, San Cassiano, Mussotto, Scaparone, Piana Biglini e Gallo d’Alba), ma ci sarà spazio anche per i volontari lettori Nati per Leggere che, due volte al mese, daranno appuntamento a bambini e genitori sotto i portici della Biblioteca, per leggere insieme a loro.

Quest’estate, inoltre, la Biblioteca civica, inaugura una piccola rassegna di letture e musica, sotto l’albero che si trova nel cortile della Maddalena. “L’albero racconta”si snoderà attraverso tre appuntamenti serali, con ritrovo alle ore 21.00 (mercoledì 30 giugno, martedì 6 luglio e martedì 20 luglio), che porteranno il pubblico ad ascoltare l’avventura dei musicanti di Brema, le parole di un cantastorie e il viaggio del Piccolo Principe, in un’atmosfera da festa di paese.

In occasione dei tre appuntamenti sotto l’albero la Biblioteca civica resterà aperta anche la sera, dalle 20.30 alle 22.30.

Ai bambini e alle loro famiglie si rivolge anche il Museo civico “Federico Eusebio” che quest’estate torna a proporre il format “Famiglie al museo”. A partire da domenica 20 giugno e per tutte le domeniche fino a fine luglio, i pomeriggi saranno dedicati a giochi, laboratori e tour guidati alla scoperta delle sale museali e delle loro collezioni.

A luglio e a settembre, invece, in collaborazione con il Museo Diocesano MUDI, Il Museo civico proporrà “Musei in musica e teatro”, un calendario di appuntamenti, dove il teatro e la musica si uniranno alla storia e al passato della città in una serie di visite guidate itineranti e di concerti di musica classica. Si inizia nel pomeriggio di sabato 10 luglio, in replica sabato 18 settembre, con Sibille, fantasmi e marmellata di pesce, un tour teatrale pomeridiano dove la narrazione storica si intreccia ad aneddoti e curiosità; si prosegue mercoledì 14 luglio, alle ore 21.00 con il concerto del Vivaldi Guitar Trio per poi arrivare a sabato 31 luglio, alle ore 21.00, quando la cattedrale di San Lorenzo ospiterà l’esibizione del tenore Michelangelo Pepino, accompagnato alla tromba da Marco Bellone e all’organo da Giuseppe Riccardi.

Il pubblico delle famiglie avrà l’occasione di ritrovarsi nel cortile della Maddalena anche per il Festival di arte di strada “Artisti al lavoro”, curato dall’associazione Familupi’s. Venerdì 25 e sabato 26 giugno, gli spettacoli serali della compagnia Nando & Maila e del Circo Bipolar, trascineranno gli spettatori nel mondo dei giocolieri e degli acrobati.

            Il week-end successivo, venerdì 2 e sabato 3 luglio, spazio a Burattinarte – festival internazionale di teatro di figura, che farà tappa sempre nel cortile della Maddalena, ma anche presso il quartiere viale Masera e porterà nuovamente in città l’affascinante mondo dei burattini e delle marionette. Il festival giunge quest’anno alla XXVII edizione, recuperando in presenza gli spettacoli previsti per l’inverno 2020.

            Anche quest’anno l’Assessorato alla Cultura propone la consueta rassegna teatrale estiva presso l’Arena “Guido Sacerdote”. Il cartellone si apre lunedì 28 giugno, con uno spettacolo pensato, in particolare, per il pubblico delle famiglie. La compagnia albese Magog, andrà in scena con “Maracquaìbo – alla ricerca del mare perduto”, una piccola favola per raccontare lo sfruttamento indiscriminato delle acque terrestri.

            Nell’ambito del cartellone dell’Arena, gli appuntamenti teatrali proseguono giovedì 1 luglio, con la prima di “Tutte – le età”, spettacolo nato dalla collaborazione fra nove attrici albesi e con la messa in scena di Giovanna Ginevra Stella, che racconta le esperienze di crescita di donne di generazioni diverse; venerdì 2 luglio, tornano in scena Oscar Barile e la compagnia de “Il Nostro Teatro di Sinio” con la commedia “Gigoma ar carte?”, un omaggio al teatro del territorio, ambientato in una casa di riposo e che tocca i temi della solitudine e del bisogno di attenzioni e di calore umano di ognuno di noi; mercoledì 7 luglio è Simona Colonna ad esibirsi, in trio con Matteo Ravizza e Gianpiero Malfatto, in un recital dal titolo “Non solo donne”; venerdì 9 luglio, sono Corrado Tedeschi e la figlia Camilla ad affrontare, nello spettacolo “Partenza in salita”, le difficoltà del diventare grande di una ragazza di 18 anni e il suo rapporto con un padre immaturo che è anche un impaziente istruttore di guida; venerdì 30 luglio, la rassegna teatrale si chiude con Marina Massironi e Giovanni Franzoni che per l’occasione debuttano ad Alba, in prima nazionale, con il loro nuovo spettacolo “Le verità di Bakersfield”, un dramma comico che fa riflettere su ciò che rende l’arte e le persone veramente autentiche. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.00, con ingresso libero fino a esaurimento posti.

            A precedere il cartellone di “Teatro all’Arena” è lo spettacolo “A riveder le stelle”, realizzato in collaborazione con Confindustria nell’ambito di Alba Capitale Cultura d’Impresa 2021 e il network delle città Creative Unesco, con la presenza e la partecipazione di Milano, città creativa per la letteratura. Sabato 26 giugnoalle ore 21.00, il Teatro Sociale ospiterà il giornalista Aldo Cazzullo in un’inedita coppia con il cantante Piero Pelù, per una serata tutta dedicata al Sommo Poeta Dante Alighieri, nei 700 anni dalla sua morte.

            A giugno e a luglio, per quattro domeniche pomeriggio (20 e 27 giugno – 11 e 18 luglio), torna inoltre l’iniziativa Teatro aperto con speciali tour guidati su prenotazione, accompagnati dalle letture di un attore. Sarà così possibile conoscere da vicino la struttura del Teatro Sociale “Giorgio Busca”, che con la sua doppia sala su un unico palcoscenico, rappresenta un teatro unico in Europa.

            Tra gli appuntamenti dell’estate albese non può mancare la rassegna di cinema all’Arena organizzata in collaborazione con il cinecircolo Il Nucleo, che come di consuetudine, proporrà tutti i martedì e i giovedì sera dal 6 luglio al 5 agosto, una selezione dei migliori film usciti lo scorso anno, sempre nella location dell’Arena “Guido Sacerdote”Spazio quindi a film premiati con gli Oscar, come Nomadland (miglior film), The father (miglior attore protagonista) o Un altro giro (miglior film straniero) e ad alcuni film italiani con importanti prove d’attore come Volevo nascondermi con Elio Germano o Padrenostro con Pierfrancesco Favino, per una selezione di dieci film tutti imperdibili. Le proiezioni avranno inizio alle ore 21.45, con ingresso fino ad esaurimento posti disponibili.

L’Arena “Guido Sacerdote” fa da cornice anche a molti appuntamenti serali in cui a essere protagonista sarà la musica.

            Si parte mercoledì 30 giugno, con una tappa del Torino Jazz Festival Piemonte: “Over the rainbow” vedrà sul palco Peppe Servillo, Furio Di Castri e Alessandra Morra, in un evento trasversale alla letteratura e alla musica, nato per raccontare la nascita del jazz e il suo essere divenuto il genere musicale della rinascita alla fine della seconda guerra mondiale. La serata rientra nel cartellone del Torino Jazz Festival Piemonte ed è organizzata in collaborazione con InPoetica; mercoledì 14 luglio il Rejoicing Gospel Choir porterà sul palco i colori della musica gospel; da venerdì 23 a domenica 25 luglio tornerà l’Alba Jazz Festival, organizzato dall’associazione Alba & Jazz, con musicisti di fama internazionale e un occhio al panorama italiano. I concerti iniziano venerdì 23 luglio con Carlos Sarduy Quintet “Luz” in AfrocubanJazz, sabato 24 luglio ad esibirsi sarà il John Patitucci Trio con Chris Potter e Brian Blade, mentre domenica 25 luglio sarà la volta del Giovanni Guidi ensemble in un tributo al grande sassofonista argentino Gato Barbieri. Mercoledì 28 luglio, infine, spazio alla musica classica con una tappa della rassegna Suoni dalle colline di Langhe e Roero, a cura dell’associazione Incontri Musicali Internazionali. A esibirsi la State Chamber Orchestra of Kazakhistan e Aiman Mussakhajayeva al violino.

            La musica si declinerà anche nei grandi concerti di Collisioni, il festival agri-rock che quest’anno si svolge in piazza Medford, con un primo concerto sabato 10 luglio che vede il ritorno di Patti Smith, accompagnata dal figlio Jackson Smith. Il festival prosegue poi da venerdì 16 a domenica 18 luglio, ospitando fra gli altri un’icona del cantautorato italiano come Paolo Contevenerdì 16 luglio, e dedicando un’intera serata, quella di sabato 17 luglio, al pubblico giovanile con artisti emergenti come Ernia, Madame, Sangiovanni e Rkomi. A chiudere, domenica 18 luglio, sarà il concerto di Fiorella Mannoia.

Al pubblico dei ragazzi si rivolge l’iniziativa Giobia Fest – giovedì d’estate che l’associazione Mamajoba, in collaborazione con il Comitato di Quartiere Centro Storico, l’Associazione San Giovanni e Turismo in Langa, e con la partecipazione di Alec, Crisalide, TCU di Ienco Giuseppe, A.S.D. The universe, organizza, in piazza Pertinace, giovedì 24 giugno, 1, 8 e 15 luglio. Alle celebrazioni di San Giovanni del primo giovedì seguiranno tre serate con momenti di gioco e lettura all’insegna della voglia di stare insieme in tranquillità.

Il piacere della condivisione torna anche sabato 10 luglio con la Festa dei vini autoctoni del Piemonte a cura dell’associazione Go Wine. Il centro storico di Alba accoglie un pomeriggio di degustazioni a cielo aperto dedicate alla valorizzazione del grande patrimonio di vitigni autoctoni della regione.

Il mese di luglio sarà inoltre l’occasione per un tuffo nell’arte grazie al Progetto Scultura sublime: Alba, Acqui Terme, Casale Monferrato e Ovada coopereranno per la realizzazione, ciascuno nel proprio territorio comunale, di un singolo simposio di scultura monumentale. In particolare tre saranno gli artisti che la città di Alba ospiterà dal 24 al 27 luglio presso il Pala Alba Capitale e che realizzeranno le loro opere con materiali di recupero, per poi donarle alla città. L’evento è coordinato da AIESM – Associazione Internazionale Eventi di Scultura Monumentale.

Sabato 31 luglio, invece, corso Piave ospiterà Arte urbana in corso, una giornata dedicata alla cultura hip hop che vedrà l’esibizione di numerosi artisti di “graffiti art” e di gruppi di ballerini di breaking che improvviseranno sulla musica suonata dal vivo da un dj. L’evento è organizzato dall’associazione culturale Espressione Hip Hop.

Torneranno anche le serate dedicate alla fotografia, a cura del Gruppo Fotografico Albeselunedì 5, 12 e 19 luglio, alle ore 21.00, nello spazio dell’Arena “Guido Sacerdote”, le proiezioni si alterneranno ai racconti e ai ricordi dei fotografi dell’associazione.

Fino al 27 giugno inoltre sarà ancora possibile visitare la mostra Ivo Saglietti – Sotto la tenda di Abramo presso Palazzo Banca d’Alba. L’esposizione, curata dalla Fondazione Ferrero in collaborazione con il Comune di Alba, l’associazione Alec, il Gfa e la Banca d’Alba, racconta del dialogo possibile e necessario tra le religioni e gli uomini attraverso l’esperienza comunitaria dell’antico monastero siro antiocheo di Deir Mar Musa el-Habasci (San Mosè l’Abissino), luogo di ospitalità e di scambio interreligioso cattolico e musulmano abbarbicato sulle montagne della Siria.

Prima di ferragosto ci sarà ancora il tempo per un’importante novità: la città di Alba sarà una delle tappe del Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival. Il cortile della Maddalena, da giovedì 5 a domenica 8 agosto, ospiterà lo chapiteau della compagnia “Teatro nelle foglie” che aprirà le sue porte al pubblico con una ricca offerta di spettacoli e laboratori.

Martedì 10 agosto, in occasione della festa patronale di San Lorenzo, sarà protagonista la grande musica con un omaggio a Astor Piazzolla nel centenario della sua nascita: l’Arena “Guido Sacerdote” accoglierà il concerto dell’Art Tango Ensemble con l’esibizione dei ballerini David Reus e Victoria Huang.

A fine agosto la città di Alba ospiterà due date serali di Attraverso Festival, nella location dell’Arena “Guido Sacerdote”. Mercoledì 25 agosto, il drammaturgo Stefano Massini trascinerà il pubblico in un viaggio profondissimo e ironico al tempo stesso, nel labirinto del nostro sentire e sentirci, mentre sabato 28 agosto sarà la volta del filosofo Umberto Galimberti e della sua lectio magistralis “L’illusione della libertà”.

Per il mese di settembre sono in fase di organizzazione una serie di appuntamenti dedicati alle nuove generazioni, voluti dall’Assessorato alle politiche giovanili, in collaborazione con le associazioni giovanili della città. Partendo dalla constatazione che sono stati proprio i giovani a essere fra le categorie più colpite dalla pandemia, dal 3 al 5 settembre, Alba si propone di accogliere artisti vicini al mondo dei ragazzi, con l’intenzione di dedicare loro tempi e spazi pensati per recuperare la voglia di stare insieme.

Venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 settembre, saranno dedicati interamente alla letteratura e alla lettura: l’undicesima edizione della Notte Bianca delle Librerie, avrà luogo sabato 11 settembre e avrà il suo centro nel cortile della Maddalena. Le librerie cittadine, alternandosi fra loro, animeranno il tardo pomeriggio e la sera del sabato con incontri e presentazioni letterarie, mentre la domenica mattina sarà tutta per il pubblico dei più giovani, grazie a laboratori e letture animate.

La Notte Bianca delle Librerie sarà preceduta da un’anteprima al Teatro Sociale “Giorgio Busca” venerdì 10 settembre con Paolo Crepet. Lo scrittore e psichiatra terrà una lectio magistralis a partire dal suo ultimo libro “Oltre la tempesta”, un’opera che riflette su ciò che diventeremo dopo la pandemia, ricca di riflessioni psicologiche e sociologiche.

Il pomeriggio di domenica 12 settembre, il gradito ritorno della Maratona Fenogliana, curata dal Centro Studi Beppe Fenoglio, vedrà lo scrittore torinese Fabio Geda fare da filo conduttore fra le letture tratte dai libri di Beppe Fenoglio e gli interventi musicali.

A Beppe Fenoglio è dedicato anche il tour guidato e itinerante Tra le righe di Fenoglio che il Centro Studi Fenoglio, in collaborazione con Turismo in Langa, propone tutte le domeniche mattina fino al 12 settembre: una visita inedita per scoprire lo scrittore e la sua città.

Tutti gli appuntamenti di Estate ad Alba 2021 saranno costantemente aggiornati sia sul sito del Comune (www.comune.alba.cn.it) che sul sito di Alba Città Creativa Unesco per la Gastronomia (https://creative-alba.com/) nell’apposita sezione “Estate ad Alba”.

Al calendario si potrà facilmente accedere utilizzando il Qr code che sarà diffuso in città attraverso materiale promozionale dedicato e 12 totem digitali dislocati nel centro storico.

Tutti gli eventi organizzati direttamente dall’amministrazione comunale, ma anche tutti quelli comunicati all’Ufficio Cultura (cultura@comune.alba.cn.it) troveranno spazio sui social, in particolare sulla pagina Fb @AlbaCulturaEventi, in un calendario che di post in post riprenderà tutto ciò che succede in città.

“La presentazione del cartellone di Estate ad Alba – commenta l’Assessore alla Cultura Carlotta Boffa – è un momento di grandissima soddisfazione personale, resa possibile grazie all’impegno di tutti i collaboratori degli Uffici e dalla direzione di Ripartizione. Dal lavoro di tante persone è nato un calendario di eventi estivi particolarmente importante e significativo per la qualità delle offerte che mettiamo a disposizione della città, dei turisti e dei visitatori.

Credo – prosegue Carlotta Boffa – che occorra sottolineare alcune belle novità. Innanzitutto l’apertura al pubblico del giardino storico del Liceo Classico Govone dove, prima degli spettacoli in programma all’Arena “Guido Sacerdote”, si potranno scambiare quattro chiacchiere in un luogo ricco di fascino e tradizione culturale. Inoltre, durante la presentazione ufficiale di Estate ad Alba abbiamo festeggiato i 40 anni di attività del Civico Istituto Musicale “Lodovico Rocca” con l’esibizione di alcuni docenti della scuola e abbiamo potuto ammirare in azione uno street artist che frequenta la Libera Accademia d’arte Novalia. Il giovane allievo ha realizzato un colorato graffito, ispirato al logo ufficiale della rassegna, che rimarrà in Arena per tutta l’estate.”

“Il calendario degli eventi estivi – dichiara l’Assessore al Turismo Emanuele Bolla – propone un’offerta di qualità con una proposta che spazia su molti campi, valorizzando proposte locali insieme a eventi di respiro internazionale. Ci prepariamo a un’estate capace di soddisfare la voglia di eventi degli Albesi e la necessità di richiamare visitatori in città nel rispetto dei più rigorosi protocolli di sicurezza.” 

 “E’ una grande soddisfazione – conclude il sindaco di Alba Carlo Bo – poter presentare un programma di eventi a lungo termine, guardando con fiducia ai prossimi mesi. Teatro, arte, cinema, musica e molto altro: l’estate albese sarà declinata in tante proposte diverse per andare incontro ai gusti di un pubblico ampio, tutte accomunate dalla stessa voglia di ripartire, stare insieme, condividere interessi e passioni. Un momento importante anche per le realtà culturali locali che non vedevano l’ora di poter di nuovo lavorare per offrire proposte di qualità ai cittadini e ai nostri turisti che proprio in queste settimane

Più informazioni su