Quantcast

Air France-KLM assieme a Silvateam per lo sviluppo del biocarburante

Primo volo intercontinentale alimentato con SAF da Parigi CDG a Montreal

Il gruppo Air France-KLM Silvateam, leader mondiale nella produzione, trasformazione e commercializzazione di estratti vegetali, tannini e loro derivati, hanno firmato un accordo a favore dello sviluppo del biocarburante. Grazie ad accordi come questo a sostegno del Corporate Biofuel Program di Air France-KLM, Air France ha operato lo scorso 18 maggio il primo volo intercontinentale, sulla rotta Parigi Charles de Gaulle-Montreal, alimentato con SAF (Sustainable Aviation Fuel).

“La produzione di carburanti sostenibili per l’aviazione è fondamentale per raggiungere gli obiettivi di riduzione di CO₂nel nostro settore e accordi come quello con Silvateam ci aiutano a raggiungerli più velocemente. Il recente volo alimentato con SAF da Parigi a Montreal è il risultato tangibile del nostro impegno rivolto a sviluppare una catena di approvvigionamento in grado di aumentare la disponibilità di carburante sostenibile su larga scala e renderne il prezzo sempre più competitivo rispetto ai combustibili fossili”, ha affermato Stefan Vanovermeir, Direttore generale Air France-KLM East Mediterranean.

“Il supporto al programma SAF Corporate di Air France-KLM ci permette di introdurre un ulteriore tassello al percorso verso la sostenibilità che il Gruppo Silvateam ha intrapreso da molti anni e poter fare questo passo insieme ad un partner storico come Air France-KLM è motivo di particolare soddisfazione. Il sostegno all’introduzione di un biocarburante meno inquinante è un’azione a favore della sostenibilità che si affianca a quelle già realizzate, tra cui mi piace ricordare la rivalorizzazione di tutti gli scarti di produzione in perfetta logica di Economia Circolare e lo sviluppo della innovativa tecnologia Ecotan che permette di produrre il cuoio in modo più sostenibile”, ha dichiarato Alessandro Battaglia, Presidente Silvateam.

L’accordo fa parte del programma aziendale SAF (Sustainable Aviation Fuel) lanciato da Air France-KLM per proporre alle aziende di svolgere un ruolo attivo nel futuro dei viaggi sostenibili . Attraverso il programma SAF, i clienti corporate di Air France e KLM, dopo aver stimato le emissioni di CO₂ associate ai loro viaggi, possono determinare il contributo annuale che desiderano apportare a tale programma. Il gruppo Air France-KLM investe tutti i contributi nella fornitura e nell’uso di carburante sostenibile per l’aviazione. Ciò sosterrà la creazione di un’industria del carburante sostenibile che garantisca un trasporto aereo sempre più eco-responsabile. Investendo in questo programma aziendale, le aziende intraprendono azioni concrete per ridurre le emissioni di CO₂ e contribuiscono alla transizione verde del trasporto aereo supportando soluzioni innovative.

Combustibili sostenibili per l’aviazione, leve fondamentali per la riduzione delle emissioni di CO₂
Air France-KLM è all’avanguardia nella sperimentazione di carburanti sostenibili per l’aviazione. KLM ha effettuato il suo primo volo alimentato con SAF nel 2009. Tra il 2014 e il 2016 sono stati effettuati 78 voli Air France alimentati da una miscela SAF al 10% in collaborazione con un’affiliata Total. Questi test hanno dimostrato che l’uso di SAF non ha alcun impatto sull’affidabilità delle operazioni delle compagnie aeree. Oggi, i carburanti sostenibili per l’aviazione possono essere ottenuti da oli usati, prodotti di scarto e residui forestali. Possono essere incorporati nel carburante per aeromobili senza alcuna modifica al motore. Il loro utilizzo può ridurre le emissioni fino all’80% rispetto al carburante convenzionale. La sfida principale oggi è lo sviluppo di un’industria sostenibile a cui i clienti corporate di Air France e KLM possono dare un contributo concreto. In un momento in cui la consapevolezza del clima è al centro della strategia di molte aziende, il programma aziendale SAF offre ai clienti aziendali di Air France-KLM l’opportunità di prendere parte attiva alla riduzione delle emissioni di CO₂.