Quantcast

A Mondovì l’assemblea provinciale di Granda in Azione foto

Ad aprire i lavori dell'Assemblea l'intervento del deputato Enrico Costa

Sabato 12 Giugno si è svolta a Mondovì la prima Assemblea provinciale di Azione, con un grande successo di partecipazione. Erano presenti il deputato Enrico Costa, i membri del coordinamento provinciale di Azione, i coordinatori e le delegazioni dei gruppi territoriali presenti in provincia di Cuneo e tanti simpatizzanti, soprattutto giovani, interessati a conoscere il movimento e le sue proposte. Tanti  anche gli amministratori locali, Sindaci  e Consiglieri comunali che hanno preso parte all’incontro.

Numerosi gli interventi con lo scopo di tracciare un bilancio dell’attività svolta sino ad ora dai gruppi territoriali e dai gruppi tematici e programmare i prossimi obiettivi.
La grande partecipazione all’evento ha dato dimostrazione anche di  quanto sia capillare il radicamento di Azione su tutto il territorio provinciale, a partire dalle “sette sorelle” sino ai Comuni più piccoli e alle unioni di Comuni.

Ad aprire i lavori dell’Assemblea l’intervento del deputato Enrico Costa che ha tracciato un bilancio positivo dell’attività svolta da Azione nella nostra provincia e ha analizzato alcune prospettive e proposte  legate alla politica nazionale. “Azione è un movimento liberale distinto e distante dalle coalizioni forzate di centrodestra (a trazione radicale) e centrosinistra (con un PD sempre più estremista che guarda ai 5Stelle). Sappiamo che non è facile, sappiamo che i partiti tradizionali hanno visibilità, ruoli, attenzione mediatica: ma sappiamo anche che tanti cittadini apprezzano il nostro pragmatismo, la nostra impostazione fondata sulla competenza,la nostra autonomia. È normale che in un Paese che ha la fortuna di avere Mario Draghi come premier i partiti pensino già a come farsi la guerra alle elezioni puntando su una legge elettorale che prevede due fronti contrapposti? Non sarebbe meglio proseguire questo schema di collaborazione istituzionale che funziona, anche dopo il 2023, attraverso il ritorno ad un sistema elettorale proporzionale? Invece no, il PD vuole creare una aggregazione innaturale con M5S, Forza Italia si fa annettere dalla Lega, facendo rinascere dopo le larghe intese una nuova guerra politica”.

Pietro Danna, Responsabile Enti locali di Azione – provincia di Cuneo, dichiara: “La partecipata assemblea provinciale di Azione ha visto altresì una cospicua presenza di amministratori locali, interlocutori fondamentali per il nostro partito: insieme lavoriamo e lavoreremo per portare soluzioni e proposte concrete rispetto alle tante difficoltà che chi amministra trova dinanzi a se ogni giorno”.

Andrea Vassallo, Responsabile organizzativo provinciale – Azione, afferma: “La prima assemblea provinciale di Azione ha dato dimostrazione di quanto il nostro movimento sia radicato sul territorio. Azione è un laboratorio di idee che coniuga l’esperienza di tanti amministratori locali con l’entusiasmo dei tanti giovani che si stanno avvicinando al nostro movimento”.