Quantcast

A Cuneo il presidio solidale per Cuba contro il blocco americano

"Nel momento più drammatico della pandemia Cuba non ha esitato a offrire e dare la propria solidarietà al popolo italiano... E' giunto il momento di mostrare riconoscenza facendo sentire la nostra voce contro l'illegittimo ed illegale Blocco"

Più informazioni su

Nell’ambito della settimana mondiale contro il blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli USA a Cuba da oltre 60 anni, il Coordinamento “Piemonte con Cuba” chiama tutte le associazioni, i comitati, le forze politiche e sindacali solidali con la rivoluzione cubana, a mobilitarsi per dire NO al Blocco e SI’ a Cuba.

“Nel momento più drammatico della pandemia – si legge in una nota – Cuba non ha esitato a offrire e dare la propria solidarietà al popolo italiano. Generosamente e disinteressatamente, due brigate Henry Reeve di medici ed infermieri cubani sono arrivate a Crema e a Torino, salvando centinaia di vite e curando migliaia di persone. E’ giunto il momento, con più forza che mai, di mostrare riconoscenza facendo sentire la nostra voce contro l’illegittimo ed illegale Blocco, una vera e propria guerra economica che mira a strangolare il popolo cubano, riducendolo alla fame e impedendogli di accedere a medicinali, apparecchiature mediche e beni di prima necessità”.

“In diverse città del mondo – si legge ancora – avranno luogo mobilitazioni e iniziative, che si intensificheranno in vista del 23 giugno prossimo, quando all’ONU verrà presentata la mozione contro il Blocco. Per questo ci troveremo sabato 12 giugno a partire dalle ore 16, in Largo Audiffredi (Piazzetta del Comune) a Cuneo per un presidio di solidarietà con Cuba e contro il Blocco Usa. Organizzano: Piemonte con Cuba, Collettivo CUBA VA, Centro Studi Italia Cuba, AICEC, Europa por Cuba, Torino con il Latinoamerica Antimperialista, Brigata Gino Doné, Circolo di Cuneo dell’Associazione di Amicizia Italia-Cuba e Circolo Arci Rosa Luxemburg”.

Più informazioni su