Quantcast

Villafalletto piange Lorenzo Bersano uno degli ultimi reduci di guerra

L'alpino 98enne nel 2011 ricevette la medaglia d'onore

Più informazioni su

Villafalletto. Ieri, lunedì 10 maggio, Villafalletto ha salutato uno degli ultimi reduci di guerra, l’alpino Lorenzo Bersano, 98 anni.

L’uomo si è spento nella casa di riposo di Genola nella notte tra sabato 8 e domenica 9 maggio. Lascia le figlie Ines e Maria Teresa (l’altro figlio, Giuseppe, è già deceduto), numerosi nipoti e pronipoti. Vedovo di Maria Mondino ha dedicato la sua vita alla famiglia e all’azienda agricola.

Ieri, lunedì 10 maggio, Villafalletto ha accompagnato nel suo ultimo viaggio l’alpino Lorenzo Bersano, 98 anni, uno degli ultimi a raccontare le sofferenze dei campi di prigionia nazisti. Nel 2011 gli fu conferita la medaglia d’onore e in quell’occasione aveva ripercorso con grande lucidità la sua esperienza durante la seconda guerra mondiale. A 19 anni fu inviato sul fronte russo poi su quello greco. Era il 1942. Un anno dopo fu fatto prigioniero dai tedeschi dove iniziò la sua sofferenza nel campo di lavoro di Dortmund. Tanti compagni morirono di fame o malattie. Dopo tre mesi, fu trasferito al campo di Harvest Dosten dove svolse la mansione di arrotino in una fabbrica di munizioni. Qui le cose non andarono meglio. Si trovò a fare i conti con fame, freddo e botte. Alla liberazione, Bersano arrivò a pesare 36 chili. Ritornò a casa esattamente due anni dopo, l’8 settembre 1945.

Lo ricorda anche il sindaco Sarcinelli: “Lorenzo Bersano é stato uno degli ultimi testimoni delle sofferenze e delle atrocità perpetrate nei lager nazisti. Il racconto di quel periodo della sua vita, allorquando ricordava quella triste parentesi, toccava profondamente l’animo di chi ascoltava. Con Lorenzo muore anche una po’ della memoria storica di Villafalletto.”

Più informazioni su