Quantcast

Riparte a Bra l’Alzheimer Cafè

 Primo incontro venerdì 4 giugno. Aperto a malati, familiari e caregivers

Per le persone affette da questa malattia, familiari e caregivers è un momento di confronto e aiuto, nel quale poter condividere sotto il profilo tecnico ma anche emotivo le difficoltà quotidiane e nello stesso tempo combattere l’isolamento che spesso circonda queste persone. Stiamo parlando dell’Alzheimer Cafè, progetto che l’Amministrazione comunale di Bra porta avanti da anni in collaborazione con l’associazione “La Cordata”, l’associazione “Insieme” e la Caritas interparrocchiale cittadina, che riparte nel mese di giugno.

Si tratta di incontri di auto mutuo aiuto rivolti alle persone affette da questa malattia neurodegenerativa, ai loro familiari e accompagnatori, che si tengono presso il Centro di incontro intercomunale di via Montegrappa tutti i venerdì dalle 9.30 alle 12. Nei mesi scorsi le norme antipandemia avevano limitato la partecipazione ai soli caregivers, mentre adesso, complice il fatto che tutti i beneficiari dell’iniziativa hanno ricevuto piena copertura vaccinale, vengono ospitati nuovamente anche malati e familiari residenti a Bra o in un altro dei Comuni del bacino che fa capo alla città della Zizzola (Cherasco, Ceresole d’Alba, La Morra, Narzole, Pocapaglia, Sanfrè, Santa Vittoria d’Alba, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno e Verduno). In ogni caso, gli incontri si svolgeranno in modo da garantire il pieno rispetto delle misure di distanziamento sociale e mediante la dotazione di mascherina.

Il primo appuntamento si terrà il 4 giugno 2021; si proseguirà con cadenza settimanale fino al 2 luglio. A seguire il progetto le psicologhe Luisa Curti e Alessia Morelli. Per prendere parte agli incontri, assolutamente gratuiti, sarà necessario prenotarsi chiamando i numeri 349-8314730 (dott. Morelli) o 347-8859510 (dott. Curti).