Quantcast

Rifreddo, il comune aderisce al progetto Spazzamondo

Servirà per sensibilizzare la collettività al rispetto dell’ambiente e magari anche per ottenere i fondi per riqualificare un’area verde

Il Comune di Rifreddo ha aderito al progetto “Spazzamondo – Cittadini Attivi per l’ambiente”, organizzato dalla Fondazione CRC, in collaborazione con ANCI, UNCEM e il coordinamento territoriale della Protezione Civile di Cuneo. L’iniziativa prevede di coinvolgere i cittadini rifreddesi nella “Giornata mondiale dell’Ambiente”: una grande campagna di raccolta di rifiuti abbandonati che coinvolgerà  l’intera Italia.

La Fondazione attiverà nei comuni della provincia aderenti un punto informativo e di distruzione gratuita del kit di raccolta (t-shirt, guanti, pinze, sacchi, ecc.).

I cittadini potranno iscriversi nelle prossime settimane sul sito www.spazzamondo.it o direttamente presso il punto di distribuzione del kit il giorno della manifestazione ovvero: sabato 5 giugno. Per ciò che consta Rifreddo si utilizzerà il centro incontri San Rocco a lato del palazzo comunale.

L’attività di distribuzione avrà inizio alle ore 9,30 del mattino e la raccolta avverrà a piccoli gruppi, il tutto nel pieno rispetto della normativa Covid vigente. Al termine della giornata verranno pesati i sacchi e contati i partecipanti. Un operazione che servirà per stilare la classifica dei comuni che avranno coinvolto il maggior numero di persone.

Una “gara” a fin di bene che prevede anche numerosi premi. Infatti la Fondazione CRC ha previsto ben 4000 euro di premio al primo classificato al fine di  realizzare un progetto di recupero edi un’area verde.

“Vista la grande attenzione – commenta il vicesindaco Elia Giordanino – che cerchiamo di trasmettere a tutti i rifreddesi riguardo alla raccolta differenziata e a mantenere pulito e in ordine il nostro paese e l’ambiente in generale, abbiamo aderito con grande piacere a questo importante evento della fondazione CRC in modo da sensibilizzare le famiglie e i bambini a non abbandonare alcun tipo di rifiuto. Inoltre, invitiamo più cittadini possibili a partecipare perché la vincita del premio per il maggior numero di partecipanti permetterebbe di riqualificare un’area verde a disposizione di tutta la popolazione”.