Quantcast

“Progetto Ascolto Alzheimer”, il servizio di assistenza psicologica per le famiglie dei malati foto

Il nuovo servizio di assistenza psicologica è rivolto ai familiari e ai “caregiver” dei pazienti affetti dal morbo. Propone un ausilio a 360° per rendere meno difficile la convivenza con la terribile malattia.

Il «Progetto Ascolto Alzheimer», cui il Comune di Beinette aderisce, è un nuovo servizio di assistenza psicologica, a complemento degli altri servizi di assistenza domiciliare e di ricovero in «RSA» offerti dal Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese. È rivolto ai familiari e «caregiver» («coloro che offrono cure») delle persone affette da Alzheimer o altro tipo di demenze. È gratuito per le famiglie residenti sul territorio del Consorzio. Serve a sostenere le famiglie nel pesante lavoro di cura, aiutandole a gestire il decorso della malattia con più serenità e maggiori competenze. Protagonista è il dottor Pietro Piumetti, psicologo psicoterapeuta del Consorzio, con esperienza nella gestione delle persone anziane con decadimento cognitivo e nelle iniziative di assistenza.

Propone ascolto ed aiuto per le difficoltà psico-emotive, consulenza nelle diverse fasi della malattia, consigli pratici per adattare il contesto, comunicare, gestire i disturbi del comportamento, opportunità di partecipazione al gruppo di auto mutuo aiuto, opportunità di partecipazione a incontri di educazione alla salute, convegni…

La sede è la «Residenza “Mater Amabilis Centro», in Corso Brunet 8, a Cuneo.

Si accede al servizio telefonando al 349.7943115 oppure scrivendo alla mail pietro.piumetti@csac-cn.it per fissare, se utile, un appuntamento quando è attivo il servizio: il martedì e venerdì dalle 9 alle 12. Se urgente è possibile lasciare un messaggio per essere richiamati.

Patrocinio arriva dalla ASL CN 1, dalla «Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle», dalla Associazione provinciale delle Case di Riposo, dalla «AIMA» (la Associazione che si occupa di malati di Alzheimer), dalla ANAP, dalla Confartigianato.