Quantcast

Fabiana Dadone sulla vicenda Fedez: “Ancora troppe persone inadatte ricoprono ruoli apicali”

Anche la ministro cuneese alle politiche giovanili dice la sua attraverso Facebook

Sta tenendo banco la vicenda legata al Concertone del Primo Maggio e del rapper Fedez. In merito anche la cuneese Fabiana Dadone, ministro alle politiche giovanili, ha espresso il suo pensiero attraverso i social.

“Comprendo l’imbarazzo dei vertici Rai nel rapportarsi con un artista come Fedez ma non prendiamoci in giro perché in ogni ambito della dirigenza pubblica italiana c’è un concreto gap generazionale. E non parlo soltanto di età anagrafica ma di mentalità.
Auspico le dimissioni degli interessati ma soprattutto sollecito la politica nel rivedere le priorità per le nomine perché non possiamo continuare così. Le persone sono stanche e hanno ragione.
Se ancora oggi dobbiamo ribadire l’ovvio come: “la censura è sbagliata”, “estendere diritti non limita nessuno” ecc ecc… significa che ancora troppe persone inadatte ricoprono ruoli apicali.”