Quantcast

Distrutto un intero apiario, il lavoro di anni perso in una notte

Mattia Landra, giovane apicoltore cuneese, preso di mira da ignoti

Un risveglio tremendo per Mattia Landra quello di ieri, mercoledì 12 maggio. La sua giovane azienda agricola nella quale ha investito tutto negli ultimi anni ha subito un duro colpo.

Il suo apiario è stato distrutto, morte milioni di api, ribaltati 70 alveari.

Mesi, anni di lavoro cancellati da un gesto terribile gesto. Il giovane apicoltore per combattere le gelate di inizio aprile aveva scelto di spostare le api dove l’acacia si era salvata, nel Canavese: a Caluso, Mazzè e Candia Canavese. Ed è a Candia che si è verificato l’accanimento verso le api cosi preziose per l’ecosistema.

Nonostante tanto dolore e sconforto bisogna trovare la forza per non mollare e tentare di ripartire. Con questo messaggio Andrea, fratello dell’apicoltore, ha deciso di lanciare una raccolta fondi per aiutarlo a ripartire. In un solo giorno la cifra stabilita, 15mila euro, è stata raggiunta e anche superata. Chi volesse può dare una donazione a questo indirizzo https://gofund.me/e9643123 .

Intanto si indaga per individuare i responsabili.