Quantcast

Continuano le visite guidate in presenza alla mostra “E luce fu” in San Francesco a Cuneo

La partecipazione alla visita guidata da Francesca Di Paolo è gratuita previa prenotazione sul sito della Fondazione CRC. Il prossimo appuntamento sarà venerdì 14 maggio alle 17.30.

 Venerdì 14 maggio alle ore 17,30, presso il Complesso Monumentale di San Francesco a Cuneo (via Santa Maria, 10), è in programma “Luci inaudite: riflessi e sfumature nelle opere in mostra”, visita alla mostra “E luce fu” condotta dalla guida turistica Francesca Di Paolo. La partecipazione è gratuita, i posti sono limitati ed è consigliato prenotare sul sito Internet di Fondazione CRC (www.fondazionecrc.it). L’appuntamento è stato organizzato nel rispetto delle disposizioni per il contenimento del contagio da Covid, seguendo le regole previste per le regioni in “zona gialla” nella quale i musei e le mostre temporanee possono aprire al pubblico in modalità contingentata. Per avere maggiori informazioni è possibile telefonare al 388/1162067 o scrivere a mostraelucefu@gmail.com. Il calendario aggiornato delle visite guidate sarà pubblicato sul sito www.fondazionecrc.it.

La visita, organizzata dalla Fondazione CRC in collaborazione con Felìz comunicazione, sarà un percorso alla scoperta delle opere in mostra attraverso le storie che hanno rivoluzionato il mondo dell’arte e hanno segnato, nei loro riflessi, la nostra contemporaneità.

Il programma di visite guidate proseguirà nelle prossime settimane, compatibilmente con le disposizioni di legge legate all’andamento della pandemia in Piemonte. Nel mese di maggio sono in programma visite guidate tutti i venerdì pomeriggio: ognuna di esse condurrà alla scoperta delle opere attraverso punti di vista specifici: venerdì 21 maggio sarà la volta dell’accompagnatore naturalistico Dario Olivero che proporrà la visita artistico-naturalistica “Quando l’arte si ispira alla scienza”; venerdì 28 maggio si chiude il programma del mese con l’accompagnatore turistico Stefania Perotti che approfondirà aspetti legati al viaggio conducendo la visita “Artisti in movimento: viaggi, scoperte e illuminazioni”.