Quantcast

Cade cabina funivia sul Mottarone, 14 morti. Cirio: “tragedia enorme che toglie il fiato”

Un bimbo è ricoverato in prognosi riservata all'ospedale Regina Margherita di Torino.

Il Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese è intervenuto nella tarda mattinata di oggi (domenica 26 maggio) sul Mottarone, nella zona intorno a Stresa (provincia di Verbania) dove si è staccata la cabina della funivia. Sul posto sono state inviate 2 eliambulanze 118 e le squadre a terra.

In seguito alla caduta della cabina della funivia, 9 persone sono decedute in loco, mentre 2 pazienti minorenni sono stati elitrasportati a bordo di due eliambulanze in codice rosso all’ospedale Regina Margherita di Torino. Sul luogo dell’ incidente, le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico sono ancora al lavoro insieme ai Vigili del Fuoco e ai Carabinieri.

“Siamo sconvolti per l’incidente avvenuto oggi sulla funivia Stresa-Mottarone. Ci stringiamo forte alle famiglie delle vittime e preghiamo per i due bambini feriti con ogni speranza possibile nel cuore. È una tragedia enorme che ci toglie il fiato. La Protezione civile regionale è sul posto per aiutare i soccorsi e dare tutto il proprio sostegno”. Sono le parole del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, in viaggio verso Stresa con il vice presidente Fabio Carosso e l’assessore ai Trasporti e alla Protezione Civile Marco Gabusi.

AGGIORNAMENTO ORE 16.15: secondo quanto riportato dalla sindaca di Stresa e riportato da Skytg24 ci sarebbero altre 3 vittime che porterebbero dunque il totale a 12.

AGGIORNAMENTO Ore 16.40: è ancora Marcella Severino, sindaca di Stresa, ad aggiornare purtroppo il bilancio delle vittime che sale a tredici.

AGGIORNAMENTO Ore 19.45: si aggrava ancora il bilancio del tragico incidente odierno. E’ morto uno dei due bambini ricoverati all’ospedale Regina Margherita di Torino. Le vittime salgono così a 14.