Quantcast

A Boves è partito il “mercato in musica”

Il debutto dell’iniziativa è stato affidato al quintetto di fiati «Braxophone» con Filippo Ansaldi, insegnante ed ex direttore della Banda

Boves. Come annunciato, ha preso il via nella mattina di sabato 29 maggio, alle 10,30, «Mercato in Musica», il nuovo «festival di concerti» (sin al 3 luglio) inseriti nella cornice del tradizionale mercato bovesano del sabato mattina, nata da un’idea dei docenti dell’Istituto Civico Musicale «Giovanni Mosca», con la collaborazione de  «La Fabbrica dei Suoni», del Comune e della Banda Musicale «Silvio Pellico», contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

Il debutto dell’iniziativa è stato affidato ai «Braxophone», un «quintetto di fiati (tra essi Filippo Ansaldi, insegnante ed ex direttore della Banda, ndr) che sogna le sonorità delle grandi big band americane» («cocktail musicale che sa di evergreen alla Sinatra, con un retrogusto dixie alla Armstrong, che sfocia in un “bouquet fruttato di standard” alla Duke Ellington»), per l’occasione con il percussionista Daniele Danzi.

Il 5 giugno, sempre in Piazza Italia, sarà la volta dei «Tres por Tango» e la voce magica della cantante Celeste Gugliandolo ci faranno emozionare con la musica sudamericana, in compagnia dei ballerini Valerio Dardanelli e Loredana Spina. Rispetto alla locandina appesa nelle strade, si rinuncia ai momenti «all’interno», in Santa Croce, in caso di maltempo (si dovrà ripiegare sul «rinvio»), preferendo la, spaziosa, Piazza Italia.