Quantcast

Una PEC gratis per tutti i cittadini di Rifreddo

Per ottenere l’indirizzo di posta certificata basterà farne richiesta via mail o presso gli uffici

In questi anni abbiamo più volte sottolineato l’attenzione del comune guidato dal sindaco Cesare Cavallo sui temi all’innovazione digitale nelle pubbliche amministrazioni. Un ulteriore passo in avanti su queste tematiche è stato, recentemente, deciso dall’esecutivo rifreddese attraverso la messa disposizione, in modo completamente gratuito, di un indirizzo di posta certificata (PEC) per ogni cittadino residente nel comune che ne faccia richiesta.

Uno strumento che sta sempre più diventando l’interfaccia con gli enti pubblici e le aziende e che consente di inviare mail che hanno valore pari alla raccomandata con ricevuta di ritorno semplificando notevolmente la vita e facendo risparmiare soldi a chi la possiede. “Da alcuni anni ci spiega il sindaco – ho attivato a pagamento come privato cittadino – e mi sono reso conto di quanto sia utile in termini di snellimento burocratico e di risparmio di denaro.

Per esempio con la stessa in questi anni ho potuto ricevere le comunicazioni degli enti pubblici senza rischiare di non essere trovato in casa e dover poi recarmi in posta con la conseguente perdita di tempo oppure ho trasmesso a diversi comuni documenti ed istanze direttamente dal mio pc. Avendo provato di persona l’utilità della Pec appena ho saputo che era possibile attivare un accordo con Anutel ed Aruba per fornire ai cittadini gratuitamente questo strumento ho immediatamente proposto alla Giunta comunale di attivare l’iter burocratico necessario e di stanziare i fondi per renderlo fruibile”.

Fruibilità che è ora attiva ed a cui i cittadini possono accedere in modo molto semplice. Infatti per aderire al programma “Una pec gratis per ogni cittadino rifreddese” basta compilare il modulo di richiesta presente sul sito comunale, accettare di ricevere le future comunicazioni dell’ente via Pec, indicare una propria mail di riferimento allegando poi copia del proprio documento e del codice fiscale.

Una volta compilato il tutto occorrerà inviare la modulistica alla mail anagrafe@comune.rifreddo.cn.it oppure consegnarla direttamente presso gli uffici comunali. Il comune provvederà poi al completamento della procedura ed a fornire istruzioni e chiavi di accesso per attivare definitivamente il servizio.

Un servizio che pone Rifreddo all’avanguardia sul tema visto che il piccolo comune della Valle Po è forse l’unico ad averlo attivato nelle nostre zone e soprattutto che permette ai rifreddesi di avere uno strumento utilissimo in modo del tutto gratuito.

Davvero un bell’esempio di amministrazione al servizio del cittadino.