Quantcast

Tenta di strangolare la moglie nel letto con il filo dell’abat-jour e si giustifica così: “Ho fatto un brutto sogno”

L'uomo, 65 anni, è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio ai danni della moglie, con cui è sposato da più di quarant'anni

“Ho fatto un brutto sogno”: questo il tentativo di giustificazione che G.C., 65 anni, ha fornito di fronte al pm per difendersi dall’accusa di tentato omicidio nei confronti della moglie, con cui è sposato da quarant’anni.

In particolare, l’uomo ha provato a strangolarla con il filo dell’abat-jour, ma grazie ai vicini, destati dalle urla e dalle richieste d’aiuto della donna, gli agenti di polizia sono arrivati sul posto, hanno sfondato la porta dell’appartamento con un martello e hanno evitato l’irreparabile.

La signora ha rimediato una frattura cranica, mentre il suo consorte è finito inevitabilmente in manette.

L’episodio è avvenuto a Torino.