Quantcast

Saluzzo, in locazione l’Ostello del Parco di località Chiabotto Ponte Po

L’Ente Aree Protette del Monviso ha indetto una gara per l’affidamento. Le offerte dovranno pervenire entro e non oltre le ore 13 del 12 maggio

L’Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso ha indetto una gara per l’affidamento in locazione dell’Ostello del Parco, che si trova in località Chiabotto Ponte Po, nel comune di Saluzzo. La gara si svolge con la modalità del pubblico incanto, ai sensi del R.D. n. 827 del 23/05/1924.

Le offerte dovranno pervenire entro e non oltre le ore 13 del 12 maggio all’Ufficio Protocollo dell’Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso – Via Griselda 8, 12037 Saluzzo rispettando le modalità pratiche di partecipazione indicate nel bando completo, disponibile sul sito dell’Ente.

La struttura, di proprietà dell’Amministrazione Provinciale di Cuneo, è concessa in comodato all’Ente Parco e viene resa disponibile comprensiva degli arredi.

Il soggetto che si aggiudicherà l’asta assumerà a proprio carico gli oneri gestionali della struttura e avrà diritto di disporre degli introiti derivanti dalla sua gestione, che dovrà tenere in considerazione alcuni obiettivi che l’Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso intende perseguire con l’apertura al pubblico dell’Ostello. In particolare, offrire un servizio di accoglienza, informazione e ricettività ai visitatori delle aree naturali di competenza; promuovere l’attività escursionistica e di educazione ambientale integrando la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio naturale, della cultura e della storia del territorio; favorire visite e soggiorni, da parte di gruppi organizzati di vario genere, con particolare riguardo agli scambi transfrontalieri; favorire attività di studio e ricerca e/o campi lavo-ro su temi di interesse dell’Ente Parco e del territorio contiguo.

Possono essere ammessi alla procedura tutti i soggetti in regola con quanto prescritto dall’art. 80 del D.Lgs 50/2016 e in possesso dei requisiti personali, morali e professionali previsti dalla normativa che disciplina le strutture ricettive extralberghiere (L.R.31/85 e s.m.i.).

La partecipazione è subordinata alla presa visione dello stato dei luoghi, dei beni e delle attrezzature presenti: gli interessati potranno richiedere di fissare appuntamenti per effettuare sopralluoghi accompagnati da personale del Parco a partire dal 18 aprile 2021.

L’aggiudicazione avverrà tenendo conto delle precedenti esperienze maturate dai candidati nella gestione di strutture ricettive e nell’offerta di servizi turistici, del piano di gestione proposto per la valorizzazione della struttura e di eventuali offerte economiche al rialzo.

La locazione decorrerà dalla data di stipulazione del contratto per anni sei: è previsto un canone di locazione stabilito, a base di gara, in euro 1.800,00/annui complessivi che dovrà essere corrisposto in un’unica soluzione entro il 31 agosto di ogni anno. Sono esclusi il rinnovo o la proroga taciti.