Quantcast

Radicali: anche davanti al Tribunale di Cuneo un sit-in per la legalizzazione della cannabis a scopo medico

Martedì 27 alle 12, anche Cuneo aderirà all’iniziativa di molte città italiane per manifestare in favore della depenalizzazione delle coltivazioni private di cannabis a scopo sanitario, sulla base del caso Walter De Benedetto.

Continua la battaglia dei Radicali cuneesi per la legalizzazione della coltivazione della cannabis a scopo terapeutico. Anche la sezione cuneese dei Radicali, infatti, aderirà, a mezzogiorno di martedì 27 aprile, alla manifestazione di fronte al tribunale cittadino, organizzata contemporaneamente in molti centri italiani. Il Segretario Filippo Blengino, ha ripercorso a titolo di esempio il caso di Walter De Benedetto, costretto dalla sua artrite reumatoide a fare uso della cannabis a scopo terapeutico, oggi processato per aver cominciato a coltivarla in proprio, dato che le scorte procurategli dalle istituzioni sanitarie non erano sufficienti.

“Anche se in possesso di ricetta medica – dichiara Filippo Blengino – in questi anni Walter non ha ricevuto dal servizio sanitario l’adeguato quantitativo di farmaco utile alla gestione della sua malattia. Per far fronte alla cronica carenza di cannabis medica e per garantire continuità alla sua cura, ha deciso, assumendosene la responsabilità, di coltivare autonomamente la cannabis necessaria per la sua terapia. Oggi Walter è rinviato a giudizio con l’accusa di coltivazione di stupefacente ai fini di spaccio e il 27 aprile si terrà l’udienza conclusiva del suo processo.”

La storia di Walter – continua il Radicale – è l’esempio di come la legge in Italia costringa i tribunali a processare malati che coltivano il proprio farmaco e consumatori che decidono di non acquistare cannabis al mercato nero. Depenalizzare l’auto coltivazione, in linea con quanto già stabilito dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione nel dicembre 2019, sarebbe un primo passo per liberare le forze dell’ordine e la magistratura da inutili procedimenti. L’unica occasione concreta che abbiamo in questa Legislatura per fare un passo in avanti su questo tema è che si concluda l’iter di discussione, avviato in Commissione Giustizia della Camera, della proposta di legge a prima firma dell’on. Riccardo Magi per l’introduzione di pene di più lieve entità e per decriminalizzare la condotta della coltivazione domestica. È necessario continuare a tenere vivo il dibattito!”

Ed ecco quindi l’appello degli organizzatori: “Chiediamo alle associazioni, ai partiti, agli imprenditori, ai malati, ai coltivatori e a tutti i cittadini, di essere al fianco di Walter, in una manifestazione statica fuori dai palazzi di giustizia di tante città durante il corso del suo processo”.

A Cuneo il sit-in si terrà martedì 27 aprile alle 12:00 – ora di avvio dell’udienza – davanti al Tribunale penale di Cuneo (Piazza Galimberti). L’iniziativa è organizzata da Radicali Italiani, Radicali Cuneo, Meglio Legale, Io Coltivo, I Canapè, Weeday, Hellvalley, Shiva Shanti Shop, The Seed Side.