Quantcast

La campionessa Marta Bassino premiata in Fondazione CRC foto

“È un onore per me essere riconosciuta come un modello, in particolare dalle ragazze e dai ragazzi della mia comunità, non solo per la mia attività di sportiva, ma anche per i valori che cerco ogni giorno di vivere" il commento dell'atleta borgarina nel ricevere il riconoscimento

Cuneo. Nel pomeriggio di ieri, 1° aprile, in un momento di incontro informale e privato, la Fondazione CRC ha voluto premiare Marta Bassino al termine della stagione che l’ha consacrata come la più forte sciatrice al mondo in Slalom Gigante.

La Fondazione CRC, una delle poche Fondazioni di origine bancaria in Italia che ha tra i suoi settori d’intervento l’attività sportiva, ha voluto festeggiare la sciatrice borgarina per i successi sportivi ottenuti e per l’esempio che costituisce per la comunità cuneese.

Al momento di premiazione hanno preso parte alcuni rappresentanti delle istituzioni locali e gli sponsor dell’atleta e si sono collegati da remoto per un saluto Gianni Malagò, Presidente del CONI, e Patrick Farcoz, Comandante del Centro Sportivo Esercito di Courmayeur.

“Oggi abbiamo voluto festeggiare Marta Bassino non solo per i risultati sportivi conseguiti in questa stagione, ma anche per il valore che la sua figura ha acquistato, tanto più nel periodo difficile che stiamo attraversando. La sua capacità di coltivare un talento unico, unendolo a una tenacia fuori dal comune e a una leggerezza e una spontaneità davvero particolari fanno di Marta una fonte di ispirazione a tutto tondo, in particolare per le giovani generazioni della nostra comunità provinciale” affermano dalla Fondazione CRC.

“È un onore per me essere riconosciuta come un modello, in particolare dalle ragazze e dai ragazzi della mia comunità, non solo per la mia attività di sportiva, ma anche per i valori che cerco ogni giorno di vivere. Un grazie alla Fondazione CRC che ha voluto oggi offrirmi questo riconoscimento” ha aggiunto Marta Bassino.