Quantcast

Il Buongiorno di Cuneo24

La NASA annuncia la scoperta del pianeta più simile alla Terra finora scoperto a cui viene dato il nome di Kepler-186f. Era il 2014

Cuneo. Il sole è sorto alle 6:38 e tramonta alle 20:21. Durata del giorno tredici ore e quarantatre minuti.

Santi del giorno
San Roberto di La Chaise-Dieu, abate.
San Roberto di Molesme, abate di Citeaux.
San Donnano e compagni, martiri.

Avvenimenti
1521 – Martin Lutero convocato dall’imperatore a giustificarsi davanti alla Dieta di Worms.
1524 – Giovanni da Verrazzano raggiunge il porto di New York.
1912 – L’esercito zarista compie il Massacro della Lena.
2014 – La NASA annuncia la scoperta del pianeta più simile alla Terra finora scoperto a cui viene dato il nome di Kepler-186f.

Nati in questo giorno
Giusy Ferreri – Cantante italiana. Festeggia 42 anni.
Stefano Fiore – E’ un ex calciatore. In carriera è stato un centrocampista di Parma, Chievo, Padova, Udinese, Lazio, Valencia, Fiorentina, Torino, Livorno, Mantova e, negli ultimi due campionati, Cosenza, squadra nelle cui giovanili è calcisticamente cresciuto. In Serie A ha totalizzato 321 presenze e 48 reti, nelle coppe europee 62 presenze e 9 reti. Con la Nazionale ha collezionato 38 presenze con 2 gol (ha contribuito al secondo posto dell’Italia agli Europei del 2000). Con il Parma ha vinto una Coppa Italia (1998/99) e due Coppe UEFA (1994/95 e 1998/99). Con i biancocelesti romani ha conquistato un’altra Coppa Italia (2003/04). Nel campionato 2014/15 è diventato commentatore tecnico per Mediaset Premium. Compie 46 anni.

Eventi sportivi
1996 – Data storica per la Vecchia Signora. I bianconeri, dopo ben 11 anni dall’ultima volta, tornano in finale di Champions League. Il ritorno della semifinale a Nantes, nonostante la sconfitta, certifica il passaggio della compagine di Lippi verso l’atto conclusivo della competizione. Quell’anno Del Piero e compagni erano partiti con l’obiettivo dichiarato di arrivare in fondo e vincere. Le premesse sono buone dopo l’agevole cammino nella fase a gironi. E, dopo aver eliminato il Real ai quarti, toccano i francesi del Nantes in semifinale. 2-0 all’andata a Torino, al ritorno basta gestire: Vialli prima e Paulo Sousa dopo portano per ben due volte in vantaggio la Juve, inutile la rimonta dei padroni di casa nella ripresa. I ragazzi di Lippi volano in finale, ad attenderli c’è (proprio) l’Ajax: il risultato lo conosciamo tutti, sarà delirio bianconero con la vittoria di Roma ai calci di rigore.

Proverbio/Citazione
Aprile carciofaio, maggio ciliegiaio.
“Colui che aspetta molto può aspettarsi poco.” Gabriel Garcia Marquez