Quantcast

Cuneo non riesce a chiudere il match e perde al tie-break a Reggio Emilia

Grande delusione per Pistolesi e compagni che da un possibile 3-1 in Gara 2 hanno subito la rimonta di Reggio Emilia (dal 18-24 al 28-26) che ha portato la sfida al quinto set, vincendo 3-2. Sarà decisivo il match di domenica prossima.

Si ribalta sul 18-24 del quarto set Gara 2. Cuneo avanti 2 set a 1 non riesce a chiudere, i padroni di casa annullano 6 match ball consecutive e la partita si protrae al tie-break, dove sono Ippolito e compagni ad aggiudicarsi la vittoria e guadagnare un’altra chance con Gara 3.

Parte punto a punto il primo set, con i cuneesi che si portano avanti 4-6 con una buona prestazione dei centrali. Entrambe le compagini giocano ogni pallone, mantenendo il parziale equilibrato (16-18). Con il video check fuori uso al Pala Bigi, si sta alle decisioni degli ufficiali di gara. Pistolesi e compagni mantengono il vantaggio, poi il muro di Sighinolfi su Bellei (19-23) vede coach Mastrangelo richiedere il time out. Si torna in campo, capitan Ippolito effettua il cambio palla, ma poi sbaglia il servizio che termina in rete. Primo set ball per Cuneo con Sighinolfi al servizio (20-24), ma la coppia arbitrale ravvisa un fallo di formazione per i cuneesi. Chiude, subito dopo, l’opposto brasiliano 21-25.

Pronti, via ed è 0-1 per Cuneo con Sighinolfi. Il primo time out del secondo set è reggiano sul 2-5. I cuneesi si portano avanti 2-5, ma i padroni di casa recuperano al 6°. Reggio Emilia si porta avanti con Scopelliti al servizio e Maiocchi in attacco. Anche coach Serniotti chiama il primo tempo discrezionale (13-10). Ci pensa Preti a fare il cambio palla con un’ottima parallela e si porta dai nove metri. Ripristinato il video check, viene inaugurato sul 15-11 che ravvisa in l’attacco di Bellei e manda Maiocchi al servizio. Molto bene Tiozzo in attacco che rosicchia punti (16-13) e manda Pistolesi alla battuta. Cuneo recupera al 16° con il muro di Sighinolfi su Ippolito e coach Mastrangelo chiama il secondo time out emiliano. Si torna in campo i padroni di casa allungano, ma i cuneesi non demordono e riportano la parità (18-18). Il primo tempo di Mattei del 22-19 induce coach Serniotti a richiamare i suoi per riprendere fiato e cercare d’interrompere la scia positiva dei reggiani. Si riparte ed è l’opposto brasiliano a trovare il cambio palla e andare dai nove metri. Esce Maiocchi ed entra Ristic in ricezione sul 22-21, ma viene subito reinserito nell’azione successiva. Ottima l’intesa tra Pistolesi e Bonola (23-22), ma Bellei sposta il muro di Tiozzo e Bonola ed è set ball per i padroni di casa. Lo annulla Wagner con un mani out. Entra Galaverna al servizio per Bonola (24-23). Out la diagonale di Ippolito ed è 24 pari. Opposto su opposto, la difesa di Wagner su attacco di Bellei tocca il soffitto del palazzetto (25-24). Mattei risponde out con il servizio e manda capitan Pistolesi dai nove metri (25-25). Prosegue punto a punto ai vantaggi, con errori al servizio per entrambe le formazioni. Chiude il set 29-31 il primo tempo di Bonola, ravvisato dal video check.

Allunga da subito Reggio (4-1), poi con un ottimo turno al servizio di Wagner vede il recupero e pareggio al 4° con l’ace alla battuta. Maiocchi e Mattei dalla parte reggiana e Preti e Tiozzo da quella cuneese, portano avanti il set (8-7). L’attacco in diagonale di Wagner vede il 10 pari, ma gli risponde il collega di ruolo emiliano, Bellei. Tiozzo offensivo in pipe manda l’opposto brasiliano al servizio, dove trova l’ace (11-12). Coach Serniotti rifiata i suoi sul 13-12, un paio di cambi, due video check a favore dei padroni di casa. A tenere in gioco i cuneesi gli attacchi di Wagner. Sul muro di Scopelliti (19-16) la panchina di Cuneo chiama il secondo time out. Ottima difesa a fondo campo di Tiozzo che dà la possibilità a Preti di mettere a segno il 19° punto (20-19). Monster block di Mattei e Maiocchi su Wagner, coach Serniotti chiede il video check su invasione, ma il punto è reggiano. Out il servizio di Bellei (23-20) e coach Mastrangelo chiama il time out. Set ball per i padroni di casa con Maioccchi al servizio, out l’appoggio di Tiozzo ed è 25-20 per i padroni di casa.

Si riparte con equilibrio in campo, il primo video check è sull’attacco di capitan Ippolito che termina out e non viene ravvisato nessun tocco a muro. Cambia gioco Pinelli, che serve molto di più i suoi centrali (6-7). Il muro a tre di Cuneo su Bellei (6-9) vede coach Mastrangelo corre ai ripari con il primo time out. Si torna in campo è c’è ancora Sighinolfi al servizio, poi Bellei si rifà dell’errore precedente e manda Scopelliti dai nove metri. Cuneo allunga a +4 con i muri di Bonola su Bellei e Pistolesi su Maiocchi (8-12). Troppi gli errori da parte dei cuneesi portano al -1 per Reggio e coach Pistolesi chiama il time out (14-15). Wagner in attacco e il muro di Cuneo riportano il gap a +4 (15-19). Fallosi i reggiani, sul 16-21 coach Mastrangelo chiama il time out. Si riprende ed è ace per Preti (16-22). Entra Galaverna al servizio per Bonola (17-23), poi la pipe di Preti giudicata a rete, ma Serniotti chiama il video check, che conferma. Out il servizio di Mattei ed è match ball per Cuneo. I padroni di casa annullano 6 match point consecutivi e dopo un finale punto a punto vede succedere l’impossibile e Reggio porta a casa il set 28-26 dopo un errore in attacco di Preti.

Il tie-break vede avanti i padroni di casa, poi l’attacco di Scopelliti segna l’8-6 ed è cambio campo. Pinelli al servizio. Primo tempo per Sighinolfi, poi Galaverna entra al suo posto per il servizio (9-8). L’attacco fulmineo di Preti sull’11-10 porta al time out per Reggio Emilia. Errore al servizio per Bonola sul 13-11 e Serniotti richiama i suoi, ma Gara 2 finisce al tie-break 15-12 per i padroni di casa.

Al termine della partita Coach Serniotti: « Partita molto combattuta in tutti i set. Non è la prima volta che vedo una partita così, una nostra colpa, ora inutile piangere sul latte versato. Resettiamo e da venerdì ci concentriamo sulla gara di domenica. Per come ha giocato Reggio si è guadagnata anche lei gara 3, noi avremo il fattore campo a favore».

Gara 3 vedrà la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo ospitare nuovamente il Conad Reggio Emilia, domenica 21 (orario ancora da ufficializzare).
La partita si disputerà a “porte chiuse” con diretta streaming gratuita sul canale YouTube della Lega Pallavolo Serie A