Quantcast

Cuneo, in partenza il corso di formazione su Outdoor Education per riscoprire l’importanza della natura anche in ambito educativo

“Educare in natura: a spasso con i sensi” sarà un percorso dedicato all’outdoor education per riscoprire, attraverso varie esperienze e attività, il legame profondo di ogni essere umano con la natura e la sua valenza anche in ambito educativo

Più informazioni su

Educare in natura: a spasso con i sensi, questo il titolo del secondo corso di formazione organizzato per l’anno scolastico 2020-2021 dal Parco fluviale Gesso e Stura in collaborazione con il Servizio Pianificazione Strategica del Comune di Cuneo.

La Città di Cuneo ha individuato nella sostenibilità e negli obiettivi dell’Agenda 2030 la cornice programmatica di riferimento per la costruzione della propria strategia di sviluppo, orientando in tal senso le future politiche per la città ed il territorio. Di qui la sinergia tra Piano Strategico “Cuneo per lo sviluppo sostenibile” e il Parco fluviale Gesso e Stura, già da anni impegnato in tal senso, al fine di rafforzare la formazione e l’informazione sui temi dell’Agenda 2030 e i suoi 17 obiettivi di sviluppo sostenibile, rivolgendosi in particolare al mondo della scuola e alle nuove generazioni.

“Educare in natura: a spasso con i sensi” sarà un percorso dedicato all’outdoor education per riscoprire, attraverso varie esperienze e attività, il legame profondo di ogni essere umano con la natura e la sua valenza anche in ambito educativo.

Il corso è strutturato in tre incontri gratuiti aperti a tutti e in particolare a insegnanti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Si svolgerà online sul canale YouTube e sulla pagina Facebook del Parco fluviale Gesso e Stura a partire da giovedì 8 aprile alle ore 17.

Questo nuovo modulo formativo, come il precedente, vedrà la partecipazione di relatori di rilievo attivi sui temi dell’educazione in natura e della camminata a piedi nudi. Durante il primo incontro, in compagnia di Fabrizio Bertolino, Pedagogista dell’Università della Valle d’Aosta, si parlerà di spazi, ambienti, luoghi possibili dell’educare.

Il 15 aprile sarà la volta di Paolo Mai, maestro dell’Asilo del Bosco di Ostia Antica, con il quale verrà affrontata la dimensione educativa del “Fuori”. Oggi, nella maggior parte dei casi, l’educazione in natura è una possibilità. Rifletteremo quindi su una possibile revisione del concetto di base, vedendo quindi lo spazio esterno quale luogo pedagogicamente privilegiato, oltre che ambiente in grado preservare la salute fisica, emotiva e cognitiva dei piccoli e degli adulti che li accompagnano nel loro percorso di crescita.

Infine, il 22 aprile dialogheremo con Andrea Bianchi sull’importanza della pratica motoria in natura e sull’attivazione di un approccio educativo che sia di stimolo al contatto con gli elementi naturali e allo sviluppo delle capacità percettive e di lettura dell’ambiente attraverso di essi. Durante l’incontro verrà introdotto il cammino a piedi nudi in natura e ad altre pratiche attuabili in un contesto di outdoor education.

È prevista anche un’esperienza finale presso lo “Spazio multisensoriale f’Orma. Il fiume a piede libero”, nuovo spazio multisensoriale situato di fronte alla Casa del Fiume che a breve verrà anche aperto al pubblico per sperimentare proprio il barefooting (camminata a piedi nudi).

Il percorso formativo coinvolgerà anche un folto gruppo di insegnanti che aderiscono al progetto Orti in condotta di Slow Food Fossano con cui il Parco collabora da cinque anni proprio per l’approfondimento dei temi dell’educazione ambientale.

Gli incontri si svolgeranno in diretta sul canale Youtube del Parco fluviale Gesso e Stura, pertanto non è necessario essere iscritti a un social network, e potranno essere visionati anche in replica nei giorni immediatamente successivi alla diretta. I corsi sono riconosciuti dall’Ufficio Scolastico Regionale per l’aggiornamento e la formazione del personale docente e saranno curati dalla cooperativa ITUR. Verrà anche rilasciato un attestato di partecipazione a chi ne farà richiesta durante la diretta, registrandosi sull’apposito modulo digitale.

Per maggiori informazioni potete contattare il Parco fluviale ai seguenti recapiti: tel. 0171.444560; email didattica.parcofluviale@comune.cuneo.it.

Educare in natura: a spasso con i sensi

  • Giovedì 8 aprile, ore 17-18.30

Contesti intelligenti – Con Fabrizio Bertolino (Università della Valle d’Aosta) con lui Sara Ambrosoli e Paolo Cavallo (Itur-Parco fluviale); introducono Elena Lovera e Luca Gautero (Comune di Cuneo).

Contesti intelligenti. Spazi, ambienti, luoghi possibili dell’educare. A seguire pillole operative di sensibilizzazione alla dimensione del “fuori”.

  • Giovedì 15 aprile, ore 17-18.30

Educare all’aperto – Con Paolo Mai (Asilo del Bosco – Ostia); con lui Sara Ambrosoli e Paolo Cavallo (Itur-Parco fluviale)

“Fuori!” Educare all’aperto: possibilità o necessità? Oggi l’educazione in natura è una possibilità. Il concetto di base va forse revisionato rendendola necessità in grado preservare la salute fisica, emotiva e cognitiva dei piccoli e degli adulti che li accompagnano nel loro percorso di crescita? E quali altre ricchezze e sorprese offre? A seguire pillole operative di sensibilizzazione alla dimensione del “fuori”.

  • Giovedì 22 aprile, ore 17-18.30

Contatto naturale – Con Andrea Bianchi (Il silenzio dei passi – referente barefoot hiking Italia); con lui Sara Ambrosoli e Paolo Cavallo (Itur-Parco fluviale)

L’importanza della pratica motoria in natura e l’attivazione di un approccio educativo che sia di stimolo al contatto con gli elementi naturali e allo sviluppo delle capacità percettive e di lettura dell’ambiente attraverso di essi. Introduzione alla pratica del cammino a piedi nudi in natura (caratteristiche, benefici, diversi contesti e modalità di esecuzione) e ad altre pratiche olistiche attuabili in un contesto di outdoor education, tra cui il Breath Walking, le pratiche Kneipp, la meditazione con gli alberi.

  • Giovedì 14 maggio, orari da definire

A piedi nudi –  Con Andrea Bianchi (Il silenzio dei passi – Barefoot hiking Italia), Sara Ambrosoli, Chiara Bassanelli, Paolo Cavallo (Itur-Parco fluviale)

La didattica esperienziale al Parco fluviale. Lo spazio multisensoriale f’Orma. Il fiume a piede libero offrirà l’opportunità di sperimentare un’esperienza di barefooting, cammino a piedi nudi su terreno naturale, utilizzato quale strumento in grado stimolare gli aspetti sensoriali che esso è in grado di innescare. Verranno inoltre suggeriti alcuni giochi e semplici esercizi a scopo educativo, finalizzati a riprendere i concetti sviluppati nella sessione teorica del 22 aprile. Visiteremo inoltre l’Orto e la Serra didattica del Parco fluviale.

Più informazioni su