Quantcast

Capotreno aggredito a Fossano, Tallone e Bergesio: “inaccettabile e intollerabile”

"I cittadini devono poter viaggiare in sicurezza e senza paura così come i lavoratori di Rfi devono svolgere il loro servizio senza timori" aggiungono il sindaco di Fossano e il senatore della Lega

Il capotreno del regionale veloce Torino-Savona è stato aggredito presso la stazione ferroviaria di Fossano nella mattinata di venerdì 15 aprile.
«È intollerabile ed inaccettabile subire un’aggressione in pieno giorno mentre si sta svolgendo il proprio lavoro. I cittadini devono poter viaggiare in sicurezza e senza paura così come i lavoratori di Rfi devono svolgere il loro servizio senza timori. Oggi più che mai è di attualità l’esigenza di un presidio fisso presso la stazione ferroviaria di Fossano, continueremo la nostra battaglia affinché questo si realizzi in una città come Fossano che è crocevia strategico del traffico ferroviario tra il Piemonte e la Liguria» il commento del Senatore Lega Giorgio Maria Bergesio, consigliere comunale, e del sindaco di Fossano Dario Tallone che esprimono la loro solidarietà al capotreno aggredito e ringraziano gli agenti della Polfer intervenuti.