Quantcast

Busca, domenica 25 luglio la Fiera di Maggio

L'annuncio di un atteso ritorno alla normalità

Appena uscito il calendario delle riaperture stabilito dal Governo, l’associazione Assoimprese Busca, d’accordo con il Comune, ha stabilito la data della Fiera di Maggio 2021, la quale, per forza di cose, avrà un’edizione straordinaria: con il nome di Fiera di Luglio, in via eccezionale, si svolgerà il 25 del mese, due anni e due mesi dopo la nona edizione del maggio 2019.

“E’ un annuncio di speranza e di buon augurio in vista del superamento del lungo periodo di pandemia e restrizioni – dice il sindaco Marco Gallo -. Il Comune dà tutto il proprio sostegno ad Assoimprese nell’allestimento di questo atteso evento, che sarà sottoposto a regole ben precise di sicurezza, cui tutti dovremmo rigorosamente attenerci, e lo faremo di buon grado, purchè si possa comunque tornare a ritrovarci insieme. Lo sforzo organizzativo in più sarà condiviso fra l’associazione degli esercenti, il Comune con la Polizia Municipale e le altre associazioni di volontariato che da sempre collaborano all’iniziativa, per accogliere al meglio i visitatori. Importante dare occasioni di rilancio ad un settore che ha tanto sofferto il periodo di pandemia”.

“Questa edizione – dicono per Assoimprese il presidente Duilio Raspini insieme con Paolo Robasto e Gianpaolo Mattalia –  ha una valenza speciale. Desideriamo portare in centrocittà un momento di festa e un messaggio di ottimismo dopo tante sofferenze. Per l’edizione 2020 della Fiera di Maggio, che sarebbe stata quella del decennale, avevamo intenzione di organizzare un evento straordinario, che proporremo l’anno prossimo, quando si tornerà alla solita data dell’ultima domenica di maggio. Questa del 2021 sarà comunque un’edizione particolare. Ringraziamo i nostri espositori pronti a ripartire con noi e a portare a Busca  i loro prodotti di eccellenza, provenienti da tutto il Piemonte e dalla Liguria. Non mancheranno le bancarelle dei negozi locali e i punti ristoro, le animazioni e le visite guidate ai siti storici e ambientali. Speriamo davvero che  possa essere l’inizio della ripartenza”.