Quantcast

Webinar sulla donna e sull’ewpowerment femminile: buona la prima per il Forum Giovanile di Frabosa Sottana

"Si è trattato di un momento piacevole e formativo, trattato con tatto e professionalità, nonché ben articolato e fluente. Siamo soddisfatti per la riuscita di questo primo evento e ci teniamo a ringraziare pubblicamente il professor Alessandro Fallica"

Si è concluso con una marea di pareri favorevoli il primo webinar promosso dal Forum Giovanile di Frabosa Sottana.

Come spiegano dal Comune della val Maudagna, “il primo evento pubblico nel salotto online di Google Meet ha fatto focus sull’empowerment femminile. Una carrellata di avvenimenti di carattere giuridico-culturale che non a caso, in occasione dell’ 8 marzo, hanno messo in luce aspetti salienti ed evolutivi della storia e delle conquiste sulle pari opportunità”.

Guidato dal docente di Diritto presso l’istituto Cigna, professor Alessandro Fallica, il congresso è stato un susseguirsi di informazioni: partendo dalle donne nel Seicento sino ai primi movimenti femministi, per arrivare all’agenda 2030. Sono state citate e descritte per i loro meriti donne del calibro di Anna Iberti, Lina Merlin, Tina Anselmi e Liliana Segre, che hanno partecipato alla creazione della Costituzione, esaminando le principali leggi odierne che tutelano la donna.

I ragazzi del Forum frabosano commentano così la riuscita dell’evento: “Si è trattato di un momento piacevole e formativo, trattato con tatto e professionalità, nonché ben articolato e fluente. Siamo soddisfatti per la riuscita di questo primo evento e ci teniamo a ringraziare pubblicamente il professor Alessandro Fallica, che ha reso possibile lo svolgimento del webinar.

Alla stessa maniera si sono espresse Elisabetta Baracco (vicesindaco con la delega alle Pari Opportunità), l’assessore Erica Basso e il consigliere Giulia Lanza (Politiche Giovanili): “I ragazzi sono stati protagonisti di un incontro su temi sempre più attuali e complessi e sono stati bravi anche a livello tecnologico, apportando contenuti multimediali di qualche secondo durante la riunione. Non resta dunque che far loro i più sinceri complimenti e auguri per le prossime presentazioni online” .