Quantcast

“Vattene, travestito di m…!”: ragazzo insultato al parco da un 50enne

Il giovane dapprima si è allontanato, poi ha risposto a tono all'uomo. Dopodiché, ha chiamato la polizia

“Vattene, travestito di m…! Non vedi che ci sono dei bambini?”. Questa è la frase che si è sentito rivolgere un ragazzo di 25 anni, Nicholas Dimola, crossdresser che sui social network vanta 25mila follower.

A raccontare l’accaduto è stato il giovane stesso sul web, sottolineando: “Mi ha avvicinato un uomo sulla cinquantina. Il signore in questione è venuto faccia a faccia da me in modo molto prepotente dicendomi di allontanarmi dal parco, che è una zona per bambini e che io, travestito di m****, non dovrei starci. Ha continuato ad avvicinarsi sempre di più quasi come se volesse tirarmi una testata. Tutto questo perché ero a farmi i fatti miei su una tranquillissima altalena. Dopo di ciò, mi sono alzato e mi sono allontanato per tranquillizzarmi e per metabolizzare le c*zzate che ho dovuto ascoltare. Sono tornato da lui e come se non ci fosse un domani l’ho insultato”.

Come racconta l’ANSA, il ragazzo ha poi chiamato la polizia, poiché in passato si sono verificati suicidi proprio per casi del genere.

L’episodio si è registrato ad Asti.