Quantcast

Valle Varaita, attivo un servizio ad accesso libero presso lo Sportello Forestale dell’Unione Montana

Lo Sportello Forestale di Frassino ha iniziato a ricevere i proprietari di bosper fornire consigli operativi pratici e concreti, anche a chi non ha competenze in materia di gestione fondiaria, per indirizzare verso i fondi di finanziamento esistenti, eventualmente raccomandando le modalità necessarie per presentare le domande.

Lo Sportello Forestale attivo presso l’Unione Montana Valle Varaita ha iniziato a erogare consulenze ad accesso libero ai proprietari di terreni boscati e pascolivi, per suggerire modalità di intervento volte alla valorizzazione delle proprietà terriere. Gli interessati, enti pubblici, imprese e singoli cittadini, possono rivolgersi allo Sportello nelle giornate di lunedì e giovedì in orario 8.30-13 e 13.30-17. È consigliato prendere un appuntamento, anche per evitare assembramenti o code, al telefono 0175.978318 o via mail a ufficioforestale@unionevallevaraita.it.

Il servizio è stato attivato per fornire consigli operativi pratici e concreti, anche a chi non ha competenze in materia di gestione fondiaria e che talvolta si trova ad essere in possesso di terreni per via ereditaria senza sapere esattamente come fare per valorizzarli.

«Si tratta di una situazione sempre più comune – nota Marco Bonavia, uno dei cinque professionisti che gestiscono lo Sportello –: molti proprietari non hanno idea di dove si trovino i propri terreni e non sanno che potrebbero avere accesso a finanziamenti per il loro utilizzo in ambito naturalistico, produttivo o economico in generale».

I tecnici dello Sportello potranno fornire le opportune consulenze per indirizzare i proprietari verso i fondi di finanziamento esistenti, eventualmente raccomandando le modalità necessarie per presentare le domande, che in alcuni casi sono vincolate al raggiungimento di particolari estensioni territoriali e dunque favorendo l’organizzazione di aggregazioni di proprietà per raggiungerle.

Presentandosi con i dati catastali delle proprietà, gli addetti dello sportello potranno inoltre ricavare la precisa geolocalizzazione degli appezzamenti e fornire ai proprietari le coordinate per localizzarli tramite applicazioni cartografiche disponibili liberamente sullo smartphone.

«Grazie alla disponibilità del nostro Sportello forestale – rimarca Silvano Dovetta, Presidente dell’Unione Montana Valle Varaita – l’Unione prosegue nel lavoro di valorizzazione delle superfici boscate e pascolive, un patrimonio sovente inutilizzato e anche inutilizzabile se i proprietari non si aggregano che può invece diventare uno strumento di reddito e a sua volta generare ricadute pratiche positive per tutti, portando benefici economici e paesaggistici derivanti dalle migliorie percepite in un territorio coltivato e ben curato».

Il servizio è erogato nell’ambito dell’apertura dello Sportello Forestale, operativo dal mese di ottobre dello scorso anno a Frassino nell’ambito del progetto “Valle Varaita Forest” finanziato dal Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Piemonte, Operazione 16.8.1 “Piani forestali e strumenti equivalenti”. L’attività è gestita da un raggruppamento temporaneo di professionisti esperti in campo forestale, composto da Marco Allasia, Marco Bonavia, Fabio Castelli, Fabio Piccobotta e Stefano Rapallino.

L’iniziativa si inserisce in un solco già tracciato in altri territori e che ha riscontrato un grande interesse, suscitato sia da tematiche di neoruralismo e di rinnovata attenzione nei confronti dell’agricoltura sia dalle fibrillazioni generate dalla crisi economica, che spinge a trovare forme di reddito alternative e complementari a quelle già in essere.