Quantcast

Si intensificata l’attività della Polizia Locale braidese con il passaggio della Regione Piemonte in zona rossa

Gli agenti hanno identificato e verificato gli spostamenti di oltre 80 persone

Prosegue l’attività della Polizia Locale braidese per verificare il rispetto della normativa anticontagio da Covid-19, attività che è stata ulteriormente intensificata con il passaggio della Regione Piemonte in zona rossa.

Negli ultimi giorni le pattuglie del Comando di via Moffa di Lisio dirette dal Comandante Dott. Mauro Taba, oltre all’attività ordinaria, sono intervenute in più casi per disperdere gli assembramenti che erano stati segnalati alla centrale operativa o che sono stati notati direttamente dagli agenti su strada. Complessivamente gli agenti hanno identificato e verificato gli spostamenti di oltre 80 persone. Inoltre, 5 persone sono state contravvenute per il mancato uso della mascherina.

Sette minorenni sono stati invece identificati in quanto, a seguito delle richieste giunte alla sala operativa, sono stati sorpresi all’interno di una fabbrica abbandonata nella periferia cittadina: i giovani sono stati convocati con i rispettivi genitori al Comando della Polizia Locale della città della Zizzola dove è stato loro notificata la violazione relativa al fatto che si trovavano fuori della loro abitazione senza che il loro spostamento rientrasse tra i motivi di lavoro, stato di necessità o salute, e per il fatto che erano stavano creando assembramento all’interno di una stanza del suddetto edificio.