Quantcast

San Michele Mondovì, la Provincia dismette due tratti di strade al centro del paese

La proposta, concordata con il Comune, è stata approvata all’unanimità dal Consiglio provinciale di lunedì 8 marzo

Il Consiglio provinciale di lunedì 8 marzo, riunitosi in modalità streaming  sotto la presidenza di Federico Borgna, ha approvato all’unanimità la declassificazione e dismissione di due tratti delle strade provinciali 35 e  218 in strade comunali al centro di San Michele Mondovì.

La proposta è stata illustrata dalla consigliera provinciale delegata alla Viabilità della zona, Annamaria Molinari.

Nel dettaglio si tratta di 80 metri della strada provinciale 35 dal bivio con la provinciale 218 al bivio con la statale 28 nel tratto compreso tra la rotatoria e l’innesto sull’arteria principale di via Nielli e di poco più di 1 km sulla provinciale 218 dal bivio della statale 28 al bivio con la provinciale 60, su via Nielli dall’imbocco “lato Vicoforte” all’innesto di via Rocchini.

“Le strade – come ha spiegato Molinari – non hanno più le caratteristiche costruttive, tecniche e funzionali per essere classificate come provinciali, anche perché interessano esclusivamente il concentrico cittadino”. La Provincia si è assunta una parte degli oneri per la bitumatura dei tratti danneggiati dal passaggio di sottoservizi e per la segnaletica, così da dare continuità e conformità alla viabilità del centro abitato. Il Comune di San Michele ha accettato, a sua volta, di prendersi in carica la strada che ora sarà classificata come comunale.