Quantcast

“La scuola non è il virus”: genitori e bambini manifestano per le vie di Peveragno foto

Una ventina di persone (tra genitori e bambini) hanno esposto cartelli sui quali campeggiavano alcune scritte volte soprattutto a smentire la, a loro giudizio impropria, correlazione tra la frequentazione della scuola in presenza e la diffusione del contagio

Peveragno. Si sono ritrovati alle 14.30 di oggi (martedì 9 marzo) davanti alla scuola primaria per manifestare contro la chiusura delle scuole disposta dal Decreto Regionale dello scorso 5 marzo. Un orario scelto non per caso, ancorchè corrispondente a quello in cui i bambini, in un regime di normalità, avrebbero dovuto fare il loro ingresso a scuola per la consueta sessione di lezioni pomeridiana.

manifestazione contro dad peveragno

Una ventina di persone (tra genitori e bambini) hanno esposto cartelli sui quali campeggiavano alcune scritte volte soprattutto a smentire la, a loro giudizio impropria, correlazione tra la frequentazione della scuola in presenza e la diffusione del contagio, che ha portato alla scelta della Regione di sospendere le lezioni in presenza per due settimane in tutti gli istituti della provincia di Cuneo. Dopo alcuni minuti, la manifestazione è proseguita e si è conclusa con l’ordinato corteo dei partecipanti che ha pacificamente sfilato lungo le vie del paese.