Quantcast

Invasione piccioni, il sindaco di Clavesana emana l’ordinanza: “Non date loro da mangiare”

Il provvedimento del primo cittadino, Luigi Gallo, è valido su tutto il territorio di frazione Madonna della Neve. Multe da 25 a 500 euro ai trasgressori

Invasione di piccioni a Clavesana, dove il sindaco, Luigi Gallo, ha emanato un’apposita ordinanza con la quale vieta “a chiunque, in tutta la frazione Madonna della Neve di Clavesana, di somministrare ai piccioni e ai colombi, con espresso divieto di gettare al suolo sia pubblico che privato, granaglie, sostanze di scarto e avanzi alimentari.

Non solo: è fatto obbligo ai proprietari di edifici situati in ambito urbano e a chiunque a qualsiasi titolo vanti diritti su immobili esposti alla nidificazione e allo stazionamento dei piccioni di mantenere pulite da guano o uccelli morti le aree private sottostanti i fabbricati e le strutture interessate dalla presenza dei volatili e di schermare con apposite reticelle (o altra modalità idonea) ogni apertura di soffitte, solai, sottotetti, al fine di impedire l’accesso ai piccioni per il riparo e la nidificazione.

Il primo cittadino Gallo ha altresì invitato i proprietari di edifici ubicati in ambito urbano e chiunque a qualsiasi titolo vanti diritti su immobili esposti alla nidificazione e allo stazionamento dei volatili, a installare ove possibile, anche in caso di ristrutturazione o interventi di manutenzione, dissuasori sui punti di posa (cornicioni, terrazzi, pensiline, davanzali), onde evitarne lo stazionamento.

I contravventori saranno puniti con una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.