Quantcast

La Diocesi di Mondovì sospende le attività in presenza fino al 20 marzo

Monsignor Miragoli: "no a incontri di catechismo neanche in chiesa"

Mondovì. “A seguito dell’aggravarsi della situazione epidemiologica, il presidente della Regione Piemonte, in attuazione dell’ultimo Dpcm, con decreto del 5 marzo 2021, n. 33, ha stabilito linee di indirizzo per l’organizzazione delle Istituzioni scolastiche del Piemonte. Alla luce di tutto ciò è necessario che le parrocchie sospendano tutte le attività in presenza per minori e per giovani, inclusa la catechesi, che potranno continuare solamente in modalità a distanza. Non è possibile svolgere gli incontri di catechismo neanche in chiesa. Continuano regolarmente tutte le celebrazioni, nel consueto rispetto delle norme igieniche e di distanziamento.Per quanto riguarda la Settimana santa ci si riserva di dare indicazioni ulteriori alla luce dell’evoluzione dell’epidemia. Tali disposizioni, parallelamente al Decreto del presidente della Giunta regionale, hanno efficacia dal 7 marzo fino al 20 marzo. Si estendono tali norme restrittive anche alle parrocchie ubicate in territorio ligure.”

E’ quanto scrive il vescovo di Mondovì, mons. Egidio Miragoli, in una nota inviata ai sacerdoti ed alle comunità cristiane.