Quantcast

Cirio: “L’ Ema ha detto che il vaccino AstraZeneca è sicuro e che i benefici sono superiori ai rischi”

"Siamo tra le prime regioni in Italia per numero di dosi inoculate e vogliamo mantenere questo livello. Ma soprattutto vogliamo farne di più e per questo chiediamo a Roma più vaccini. Perché prima vacciniamo tutti e prima ripartiamo" le parole del governatore

Dopo il via libera al vaccino AstraZeneca da parte dell’Ema (l’Agenzia europea per i medicinali) e la revoca del blocco da parte dell’Aifa (l’Agenzia italiana del farmaco), il Piemonte ha già fatto ripartire immediatamente le convocazioni.

La rassicurazione dell’Ema è una buona notizia. Alla fine è stato necessario questo chiarimento, perché la campagna vaccini si fa con le siringhe, ma soprattutto con la fiducia.
E la fiducia la si ha quando le istituzioni parlano poco, ma soprattutto parlano in modo chiaro e al cospetto dell’Europa. L’Ema ha detto che il vaccino AstraZeneca è sicuro e che i benefici sono superiori ai rischi.
Il Piemonte è già partito con le riconvocazioni dei suoi cittadini per le somministrazioni. Siamo tra le prime regioni in Italia per numero di dosi inoculate e vogliamo mantenere questo livello. Ma soprattutto vogliamo farne di più e per questo chiediamo a Roma più vaccini. Perché prima vacciniamo tutti e prima ripartiamo”
ha riferito il governatore Cirio poco fa con un post.